Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To sort articles by author…

PEP-Web Tip of the Day

While performing a search, you can sort the articles by Author in the Search section. This will rearrange the results of your search alphabetically according to the author’s surname. This feature is useful to quickly locate the work of a specific author.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Tuckett, D. Taffler, R. (2012). Oggetti “fantastici” e senso di realtà del mercato finanziario: un contributo psicoanalitico per comprendere l'instabilità del mercato azionario. L'Annata Psicoanal. Int., 6:209-235.
    

(2012). L'Annata Psicoanalitica Internazionale, 6:209-235

Oggetti “fantastici” e senso di realtà del mercato finanziario: un contributo psicoanalitico per comprendere l'instabilità del mercato azionario Language Translation

David Tuckett e Richard Taffler

Questo articolo intende esplorare in quale misura il pensiero psicoanalitico fondato sull'esperienza clinica possa illuminare l'instabilità sui mercati finanziari e il loro notevole impatto sulle vicende umane. L'acquisto, la proprietà e la vendita di beni finanziari in condizioni intrinseche di incertezza e ambiguità implica necessariamente, secondo gli autori, una modalità di rapportarsi ad essi ambivalente e improntata a emozioni e fantasie. Prendendo le mosse da resoconti passati, corroborati da interviste, gli autori propongono un approccio psicoanalitico centrato su modelli relazionali, assetti mentali e dinamiche di gruppo inconsci in grado di spiegare importanti aspetti del fenomeno delle bolle finanziarie non spiegabili ricorrendo alle teorie economiche classiche. Gli autori suggeriscono inoltre che alcuni aspetti istituzionali del mercato finanziario siano generalmente in grado di aumentare o diminuire la probabilità che le decisioni finanziarie nascano dalla scissione di quei pensieri suscettibili di provocare emozioni difficili. La scissione aumenterebbe il rischio futuro di instabilità finanziaria e, da questo punto di vista, diventa rilevante la teoria adottata dagli operatori economici. Una teoria interdisciplinare che riconosca e renda possibile l'integrazione dell'esperienza emotiva risulterebbe, per gli operatori del mercato, più utile delle attuali teorie classiche che si limitano a contrapporre il razionale all'irrazionale e assumono che l'unico presupposto per la coerenza delle decisioni sia la ragione.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.