Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
PEP-Easy Tip: To save PEP-Easy to the home screen

PEP-Web Tip of the Day

To start PEP-Easy without first opening your browser–just as you would start a mobile app, you can save a shortcut to your home screen.

First, in Chrome or Safari, depending on your platform, open PEP-Easy from pepeasy.pep-web.org. You want to be on the default start screen, so you have a clean workspace.

Then, depending on your mobile device…follow the instructions below:

On IOS:

  1. Tap on the share icon Action navigation bar and tab bar icon
  2. In the bottom list, tap on ‘Add to home screen’
  3. In the “Add to Home” confirmation “bubble”, tap “Add”

On Android:

  1. Tap on the Chrome menu (Vertical Ellipses)
  2. Select “Add to Home Screen” from the menu

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Neumann, B. (1974). intervento psicoterapeutico breve in un episodio psicotico. Psicoter. Sci. Um., 8(4):1-7.
    

(1974). Psicoterapia e Scienze Umane, 8(4):1-7

intervento psicoterapeutico breve in un episodio psicotico

Berta Neumann

Notizie raccolte nel colloquio col padre: Famiglia altoatesina

Genitori e una sorella minore sani e viventi. Nessuna tara di tipo neuropsichiatrico nel gentilizio.

Nato a fine di una gravidanza normale, ebbe la applicazione del forcipe e asfissia postpartum. Allattamento materno e normale sviluppo somatopsichico.

Balbuziente a 5-6 anni, ma buon rendimento scolastico a scuola elementare. Dalla prima ginnasiale è stato in collegio, dove è stato sempre bravo fino alla maturità classica. Il padre si preoccupava della balbuzie del figlio e perciò lo lasciò visitare da un specialista (all'età di 11 anni) che consigliò di fargli seguire un corso per balbuzienti. Dopo un corso di 10 giorni, migliorò molto.

A vent'anni si iscrisse alla facoltà di ingegneria in una città austriaca. Non riuscì per niente negli studi, ebbe insuccessi negli esami e rientrava in famiglia molto nervoso e scoraggiato. Cominciò ad essere aggressivo verso i genitori, specialmente verso la madre accusandola di non averlo saputo educare.

Fu visitato da un neurologo e ricoverato — nel 1961 — in una Casa di Cura, dove gli praticarono una terapia insulinica ed elettroshock. Dopo tre mesi fu dimesso. Ritornò all'Università, ma non riuscì fare gli esami. Il padre non era tranquillo; si recò in Austria e constatò che il figlio si comportava come un bambino, quasi da stupido, perdeva la memoria e faceva discorsi sconnessi.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.