Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To report problems to PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you find any problem, click the Report a Problem link located at the bottom right corner of the website.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Mancini, A.G. (1975). contributi di E.H. Erikson alla psicoanalisi: parte prima individuo e societĂ : questioni metapsicologiche. Psicoter. Sci. Um., 9(2):7-18.

(1975). Psicoterapia e Scienze Umane, 9(2):7-18

contributi di E.H. Erikson alla psicoanalisi: parte prima individuo e società: questioni metapsicologiche

Antonella Gambardella Mancini

Negli ultimi anni si è venuta affermando l'esigenza di inserire nella struttura della teoria psicoanalitica i problemi della società attuale, e, in questo ambito, di dar loro una sistemazione che presupponga l'individuo e la società come due istanze che si determinano vicendevolmente.

Le problematiche che intendiamo affrontare non sono quindi che il prodotto del mutato quadro storico-ambientale in cui opera oggi la psicoanalisi rispetto a quello in cui essa è venuta via via prendendo forma come scienza.

In particolare, il presente studio si propone l'esame del contributo di E. H. Erikson allo sviluppo della teoria psicoanalitica, e, nello stesso tempo, suggerisce alcuni commenti critici derivati dalla complessità dei nuovi problemi da lui aperti.

La scelta di Erikson non è casuale. Egli è infatti uno dei maggiori fautori di un'estensione della psicoanalisi agli aspetti sociali sinora rimasti ai margini se non estranei ad essa. Inoltre una figura di studioso rappresentativa di un modo particolarmente diffuso di affrontare tale tipo di problematiche.

Tenendo presente come quadro di riferimento l'indagine di Erikson, il presente articolo tratterà i rapporti tra individuo e società nel contesto della teoria psicoanalitica, con particolare attenzione all'uso del concetto di conflitto. Verrà cioè metodologicamente privilegiato il punto di vista intrapsichico. In un successivo articolo verrà affrontato lo stesso problema sul piano dell'analisi critica del sociale, privilegiando cioè il punto di vista interindividuale.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.