Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To go directly to an article using its bibliographical details…

PEP-Web Tip of the Day

If you know the bibliographic details of a journal article, use the Journal Section to find it quickly. First, find and click on the Journal where the article was published in the Journal tab on the home page. Then, click on the year of publication. Finally, look for the author’s name or the title of the article in the table of contents and click on it to see the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

de Maria, B. (1976). l'uomo che funziona. Psicoter. Sci. Um., 10(1-2):62-63.

(1976). Psicoterapia e Scienze Umane, 10(1-2):62-63

l'uomo che funziona

Bruno de Maria

IL VANGELO SECONDO MELANIA KLEIN

Se scontento del tuo Sè

cerchi un altro fuor di te

che ti dia la sensazione

di star meglio, anzi benone

tu hai compiuto quel misfatto

che ti rende presto matto.

Or ti dico cosa avviene,

dimmi poi se ti conviene.

Se proietti la tua cacca

il tuo oggetto ti si spacca…

Se proietti parti buone,

ci rimetti, e sei coglione.

Quando provi a introiettare,

anche qui ti puoi fregare:

se sei proprio sfortunato

mangi un seno frantumato…

quando invece ti va bene,

introietti un vecchio pene

è il gran pene di papà

che ti guida in società.

E SIA PURE, DOTTORE

E sia pure, Dottore: prendiamo atto

delle cortesi riverenze del cielo,

dei seni insonnoliti che ritrovi la notte,

quando l'intero giorno si è spento senza luce.

Meglio che niente, è vero. E inoltre

si potrebbe distinguere, aspettare, accucciato

nel fondo dei tuoi occhi,

che il tempo, fattosi pietra,

sciogliesse per poco le sue pene

e l'Io librato sul diffuso disastro

si pavoneggiasse di parziali successi:

parole, bicchierini, estasi recitate al momento giusto,

quando l'altro può snervare in più modi

la sua dura resistenza ad esistere.

E FIN QUI TUTTO NORMALE

Ti chiudi nei tuoi occhi

e affidi all'altro, cortese,

un tramortito stupore

e perfino al collega sussurri

di qualche percepita letizia

assicurando… ecc.

E frattanto ti ormeggi, per conto tuo,

dietro la quieta amenità di un ripetuto male.

E fin qui tutto normale…

MA POI?

RISCHIO DI ROVINOSO

Ed ecco rinascere nel buio feretrino

una stopposa primavera di rotante disagio.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.