Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To bookmark an article…

PEP-Web Tip of the Day

Want to save an article in your browser’s Bookmarks for quick access? Press Ctrl + D and a dialogue box will open asking how you want to save it.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

De Maria, B. (1988). IPOCRISIA E TRASPARENZA NEL CONTROTRANSFERT. Psicoter. Sci. Um., 22(1):69-89.

(1988). Psicoterapia e Scienze Umane, 22(1):69-89

IPOCRISIA E TRASPARENZA NEL CONTROTRANSFERT

Bruno De Maria

«Devi chiudere tutti i tnoi sensi, perché i sensi sono la porta da dove entra il diavolo»

(istruzioni di una madre alla figlia borderline)

Prologo: modesta proposta per una riabilitazione dei sensi

Un giorno una paziente che da più di tre anni, con alterna fortuna, cerca di «curarmi» dalla paura che io ho di lei, (o dovrei dire più esattamente: delle sue parti non lei), mi disse in un momento raro in cui una struggente nostalgia del futuro apriva uno squarcio sulla nera ripetizione del passato, di aver visto, in una azzurra giornata invernale, dei pendii ricoperti di neve fresca. La neve riluceva, nei suoi singoli cristalli, come tanti diamanti e l'unica cosa che rompeva quel biancore uniforme erano le tracce di uno sciatore che era venuto giù da una di quelle creste disegnando eleganti arabeschi. «Bene, — mi disse — quello che io vorrei è lasciare anch'io una traccia. Ma una traccia mia, diversa da tutte le altre che sono costretta a seguire. Una traccia inventata proprio da me. Ecco, io non vorrei altro dalla vita, dottore.» Quell'immagine mi rapì, per la sua bellezza, ma anche mi sgomentò: come potevo io aiutare quella donna a ritrovare la sua singola, irripetibile traccia quando la sua vita era un campo di neve troppo precocemente calpestato, al punto che l'esile segno del suo passaggio era pressoché cancellato?

Molto tempo dopo questa donna, di cui ho già diffusamente parlato in un altro lavoro (cfr. «Dal romanzo dispotico al romanzo d'autore», Psicoterapia e scienze umane, n. 1, 1985) mi portò, quasi di seguito questi due sogni.

1° sogno: «Io e altre sue pazienti, molto più belle e intelligenti di me, venivamo a sapere che lei era sfrattato dal suo studio.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.