Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To keep track of most cited articles…

PEP-Web Tip of the Day

You can always keep track of the Most Cited Journal Articles on PEP Web by checking the PEP Section found on the homepage.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Bassi, F. (1988). Lucilla Albano, Il divano di Freud. Parma: Pratiche Editrice, 1987.. Psicoter. Sci. Um., 22(3):103-105.

(1988). Psicoterapia e Scienze Umane, 22(3):103-105

RECENSIONI

Lucilla Albano, Il divano di Freud. Parma: Pratiche Editrice, 1987.

Review by:
Fabiano Bassi

Che idea vi fareste di un analista che apre la prima seduta con una nuova paziente dicendole: «Bene, conosco già qualcosa di lei: ha avuto un padre e una madre»? E se vi segnalassero poi che questo stesso analista, nella terza seduta con un'altra paziente, al termine del racconto di un sogno, le ha fornito un'interpretazione dallo sconvolgente contenuto, che poneva in dubbio la legittimità della sua nascita, provocandone lo spaventato allontanamento e il relativo abbandono dell'analisi? Beh, state attenti ad emettere il vostro giudizio, perché l'analista in questione è Sigmund Freud.

Lucilla Albano ha raccolto nel suo interessante e divertente libro Il divano di Freud il racconto - memorialistico, scientifico, aneddotico o autobiografico - di 19 persone che sono state in analisi con Freud. L'autrice, che è ricercatrice universitaria di Storia del cinema, è riuscita ad organizzare un lavoro di buon livello teorico; anzi, la sua relativa lontananza dal campo degli addetti ai lavori di ambito psicoanalitico l'ha forse favorita nel conferire agilità e snellezza al procedere del discorso, che, proprio come nella sceneggiatura di un film ad episodi, propone in rapida successione i vari resoconti (molto diversi tra loro sia nelle dimensioni che nello stile), tutti preceduti da una nota dell'autrice che fornisce un'inquadratura storica del personaggio e della sua analisi con Freud. Il libro, di impatto immediato, è quindi sicuramente consigliabile a chi voglia godere di una veduta panoramica del mondo della psicoanalisi da un punto di vista praticamente interno alla stanza di lavoro del suo fondatore; ma per l'attualità e l'importanza dei temi teorici che esso lambisce, la sua lettura può risultare stimolante anche per i tecnici di questa professione.

Che

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.