Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly go to the Table of Volumes from any article…

PEP-Web Tip of the Day

To quickly go to the Table of Volumes from any article, click on the banner for the journal at the top of the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1992). Schede: W.R.D. Fairbairn, Studi psicoanalitici sulla personalità. Trad. e cura di A. Bencini Bariatti. Torino: Bollati Boringhieri, 1992 ristampa, (ed. orig.: Psychoanalytic Studies of the Personality. London: Tavistock Publications, 1952), pp. 352, Lit. 40.000.W.R.D. Fairbairn, Il piacere e l'oggetto. Scritti 1952-1963. Trad. di L. Baldaccini, cura di F. Orsucci. Roma: Astrolabio, 1992, pp. 175, L. 24.000.. Psicoter. Sci. Um., 26(3):146-147.

(1992). Psicoterapia e Scienze Umane, 26(3):146-147

SCHEDE

Schede: W.R.D. Fairbairn, Studi psicoanalitici sulla personalità. Trad. e cura di A. Bencini Bariatti. Torino: Bollati Boringhieri, 1992 ristampa, (ed. orig.: Psychoanalytic Studies of the Personality. London: Tavistock Publications, 1952), pp. 352, Lit. 40.000.W.R.D. Fairbairn, Il piacere e l'oggetto. Scritti 1952-1963. Trad. di L. Baldaccini, cura di F. Orsucci. Roma: Astrolabio, 1992, pp. 175, L. 24.000.

Tradotta nel 1970 e da anni ormai irreperibile, la raccolta di saggi da Fairbairn (1889-1964) pubblicata nel 1952, che testimonia la graduale evoluzione della sua posizione – da Jones (1952) definita come «assai interessante e del tutto particolare» – è stata finalmente riedita. L'affermazione del primato delle relazioni oggettuali ha come retroterra la solitudine del figlio unico, nonché il volontario isolamento nella natia Edimburgo dove, dopo la laurea in filosofia (1911), nel 1923 approda alla laurea in medicina, e quindi, nel 1931, all'ingresso nella Società psicoanalitica. Se la fase centrale della sua attività creativa, di marca prima freudiana e poi kleiniana, mette capo alla nota formula libido is not pleasure-seeking but object-seeking, nell'antologia curata da F. Orsucci, che copre il periodo 1952-1963, troviamo finalmente documentata la fase «di maggiore autonomia creativa, parzialmente collegata al rapporto con il Middle Group» (p. 8), e con importanti implicazioni tecniche.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.