Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To keep track of most popular articles…

PEP-Web Tip of the Day

You can always keep track of the Most Popular Journal Articles on PEP Web by checking the PEP tab found on the homepage.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1992). Schede: Terry A. Kupers, La conclusione della terapia. Probeimi, metodi, conseguenze. Trad. di M. Battilani, Roma: Astrolabio, Ubaldini Ed., 1992 (ediz. orig. Ending Therapy, The Meaning of Termination, New York: New York University Press, 1988), pp: 171, Lit. 24.000.. Psicoter. Sci. Um., 26(4):153.

(1992). Psicoterapia e Scienze Umane, 26(4):153

SCHEDE

Schede: Terry A. Kupers, La conclusione della terapia. Probeimi, metodi, conseguenze. Trad. di M. Battilani, Roma: Astrolabio, Ubaldini Ed., 1992 (ediz. orig. Ending Therapy, The Meaning of Termination, New York: New York University Press, 1988), pp: 171, Lit. 24.000.

Kupers, psichiatra di formazione psicoanalitica, dichiara di volersi occupare essenzialmente dei problemi connessi con la conclusione della psicoterapia e non dell'analisi in senso stretto. Pur delimitando così l'argomento, non può esimersi dal risalire comunque alle conversazioni sviluppate a più riprese da Freud ed ai successivi sviluppi postfreudiani. La conclusione di ogni trattamento psicoterapico ripropone i temi (edipici, di separazione, di perdita…) che ne costituiscono fin dall'inizio la sostanza clinica, sotto forma di ricapitolazione, di riattivazione e di possibile rielaborazione nelle modalità specificamente createsi nella dinamica transferale e controtransferale. Kupers illustra questi vari aspetti mantenendosi a stretto contatto con la realtà clinica. La sua piana e scorrevole esposizione, ricca di contenuto e di spunti di riflessione, risulta complessivamente di utile lettura pur non contenendo approfondimenti o punti di vista particolarmente innovativi. Interessanti le sintetiche pagine dedicate alla conclusione delle psicoterapie brevi e alle terapie cosiddette «a puntate», argomento, quest'ultimo, relativamente poco trattato ma di non irrilevante incidenza nella pratica professionale. Pure interessanti le considerazioni circa le caratteristiche sociali, economiche e culturali della comunità dei consumatori di terapia, che consentono di cogliere le principali ragioni dei cambiamenti avvenuti, di fatto, nella valutazione del termine delle psicoterapie. (P.G.B.)

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.