Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To download the bibliographic list of all PEP-Web content…

PEP-Web Tip of the Day

Did you know that you can download a bibliography of all content available on PEP Web to import to Endnote, Refer, or other bibliography manager? Just click on the link found at the bottom of the webpage. You can import into any UTF-8 (Unicode) compatible software which can import data in “Refer” format. You can get a free trial of one such program, Endnote, by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1993). DIBATTITI. Psicoter. Sci. Um., 27(3):145-147.

(1993). Psicoterapia e Scienze Umane, 27(3):145-147

DIBATTITI

DIBATTITI

Questa sezione è aperta al contributo dei lettori e gli interventi non sono sottoposti al parere del comitato di lettura, per cui il loro livello qualitativo impegna esclusivamente gli autori.

I dattiloscritti non devono superare le 10.000 battute, corrispondenti a 3 pagine della rivista. Si prega di non ripetere argomentazioni già adoperate da altri autori, sintetizzando i riferimenti indispensabili per la comprensione del testo.

A proposito del «San Francisco Psychotherapy Research Group»

Joseph Weiss

Vorrei rispondere al saggio-recensione di Paolo Migone sul lavoro mio e di Harold Sampson al «San Francisco Psychotherapy Research Group» (vedi Psicoter. sc. um., 1993, n. 2), e in particolare riguardo a due problemi da lui toccati. Il primo è la questione del piano inconscio del paziente che avrebbe sempre «qualità positive e giuste». Io ho usato l'idea del piano in molti significati diversi. Principalmente lo uso per descrivere il fatto che il paziente mette alla prova, cioè sottopone a test, le sue credenze patogene col terapeuta nella speranza di disconfermarle. Ora, in questo senso il piano del paziente è sempre utile (esito a dire che sia «sempre giusto») perché dà al terapeuta una possibilità di aiutare il paziente nei suo sforzi di disconfermare le sue credenze patogene. Un paziente che, nell'infanzia, inferì una particolare credenza patogena, può testare questa credenza in due modi: o ripetendola nel transfert o col rivolgimento del passivo in attivo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.