Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To turn on (or off) thumbnails in the list of videos….

PEP-Web Tip of the Day

To visualize a snapshot of a Video in PEP Web, simply turn on the Preview feature located above the results list of the Videos Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Parisi, G. Peduto, A. (1993). ALCUNE RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FANTASMA IN FREUD E IN MELANIE KLEIN. Psicoter. Sci. Um., 27(4):83-97.

(1993). Psicoterapia e Scienze Umane, 27(4):83-97

ALCUNE RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FANTASMA IN FREUD E IN MELANIE KLEIN

Giuseppe Parisi e Angela Peduto

Gli autori analizzano l'uso del concetto di fantasma in Freud e in Melanie Klein e riscontrano come nella Klein il fantasma perda la dimensione energetica presente in una direttiva del pensiero freudiano, pur conservando la funzione di strutturazione, caratteristica del fantasma originario freudiano, che si esercita nella regolazione del mondo interno e nell'esperienza con il mondo esterno. Gli autori sottolineano come il fantasma sia una necessità teorica oltre che clinica e come la sua valenza strutturale tenti di superare la contrapposizione dualistica tra reale e immaginario, una questione sempre attuale nel pensiero psicoanalitico.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.