Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To go directly to an article using its bibliographical details…

PEP-Web Tip of the Day

If you know the bibliographic details of a journal article, use the Journal Section to find it quickly. First, find and click on the Journal where the article was published in the Journal tab on the home page. Then, click on the year of publication. Finally, look for the author’s name or the title of the article in the table of contents and click on it to see the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Scotti, P. (2002). Davide Cavagna, Mauro Fornaro, Il corpo negli sviluppi della psicoanalisi, Torino: Centro Scientifico Editore, 2001, pp. 217, € 19,63.. Psicoter. Sci. Um., 36(3):133-135.

(2002). Psicoterapia e Scienze Umane, 36(3):133-135

Davide Cavagna, Mauro Fornaro, Il corpo negli sviluppi della psicoanalisi, Torino: Centro Scientifico Editore, 2001, pp. 217, € 19,63.

Review by:
Paola Scotti

Nella pratica della psicoterapia la corporeità rappresenta senz'altro un fattore cruciale, che può essere tanto di facilitazione quanto di ostacolo alla relazione tra terapeuta e paziente. Col loro volume Fornaro e Cavagna, prestando attenzione al dibattito intorno al mind-body problem e ripercorrendo i contributi che in ambito psicoanalitico si sono via via succeduti nel corso di oltre un secolo, cercano di mostrare come la corporeità - soggettivamente vissuta, percepita e intenzionata - rimandi ad aspetti che non sono riconducibili semplicemente alla classica soluzione interazionista, né a quella monistico-materialista. Al contrario, specie alla luce delle recenti ricerche sullo sviluppo, si assiste alla progressiva differenziazione ed evoluzione della psichicità all'interno dell'unità dell'organismo; inoltre, da una prospettiva relazionale, la struttura del corpo e quella della mente-corpo (la psiche-soma di winnicottiana memoria) non sembrano emergere come entità a se stanti; piuttosto, a seguito dell'incontro con l'altro, l'ambito psichico-somatico risulta co-costruito in modo interdipendente con il mondo relazionale.

Nel primo capitolo («Un antecedente: il monismo vitalista di Georg Groddeck»), Cavagna rileva l'importanza che ha il simbolo come elemento di unione tra mente e corpo. Groddeck propone una prima definizione psicodinamica della relazione mente-corpo: alla base della vita psichica dell'individuo vi sarebbe un'entità autonoma, un «Es», che funge da principio organizzatore e che si esprime direttamente attraverso il soma.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.