Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To convert articles to PDF…

PEP-Web Tip of the Day

At the top right corner of every PEP Web article, there is a button to convert it to PDF. Just click this button and downloading will begin automatically.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2002). Schede: S. Freud, E. Jones, Corrispondenza con Ernest Jones. Volume 1, 1908-1920. Volume 2, 1921-1939, (Ed. orig.: The Complete Correspondence of Sigmund Freud and Ernest Jones 1908-1939. Cambridge, Mass.: Harvard University Press, 1993). Introduzione di Riccardo Steiner, presentazione all'edizione italiana di Franco Borgogno, traduzione di Caterina Ranchetti. Torino: Bollati Boringhieri, 2001, pp. 932, € 77,47.. Psicoter. Sci. Um., 36(4):123-124.

(2002). Psicoterapia e Scienze Umane, 36(4):123-124

SCHEDE

Schede: S. Freud, E. Jones, Corrispondenza con Ernest Jones. Volume 1, 1908-1920. Volume 2, 1921-1939, (Ed. orig.: The Complete Correspondence of Sigmund Freud and Ernest Jones 1908-1939. Cambridge, Mass.: Harvard University Press, 1993). Introduzione di Riccardo Steiner, presentazione all'edizione italiana di Franco Borgogno, traduzione di Caterina Ranchetti. Torino: Bollati Boringhieri, 2001, pp. 932, € 77,47.

Le 671 lettere scambiate tra Freud e Jones coprono un arco di trent'anni, dal 1908 al 1939, e sono ora pubblicate in italiano, precedute da due interessantissimi saggi: l'introduzione, di Riccardo Steiner, e la presentazione all'edizione italiana, di Franco Borgogno. Colpisce la differenza tra questo carteggio (completo) e quelli, ad esempio, tra Freud e Abraham, Ferenczi e Jung, un carteggio in cui emergono costantemente le grandi differenze che separarono i due uomini, differenze di età, di background, di cultura, di visione del mondo, e di atteggiamento verso la psicoanalisi stessa. La diffidenza di Freud, espressa fin dall'inizio verso il medico gallese, riemerge nel corso degli anni, talvolta con accenti che lasciano sorpresi per la crudezza e la severità di giudizio. Dall'altra parte, competitività verso i «fratelli», ammirazione e bisogno di riconoscimento verso il Maestro e volontà, tenacia e ambizione, si mescolano alle discussioni scientifiche, cliniche, organizzative e amministrative (queste due ultime ricorrenti ed estese su una molteplicità di argomenti diversi). Da un certo momento in poi non ci si può sottrarre alla sensazione che le lettere vengano scritte anche pensando ad un pubblico di posteri, mentre rimarrà deluso chi andrà alla ricerca di disquisizioni accurate sulla tecnica e sulla teoria della psicoanalisi, anche se alcuni cenni – ad esempio alla «questione Klein», alle «distanze» tra Vienna e Londra, e al concetto di pulsione di morte – gettano luce su taluni disaccordi che hanno impegnato fortemente i due uomini – e non soltanto loro.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.