Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To turn on (or off) thumbnails in the list of videos….

PEP-Web Tip of the Day

To visualize a snapshot of a Video in PEP Web, simply turn on the Preview feature located above the results list of the Videos Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Marchesini, S. (2009). Bernard Golse, L'essere-bebè. Trad. di Ximena Rodriguez. Milano: Raffaello Cortina, 2008, pp. 272, € 27,00 (ed. orig.: L'être-bébé. Les questions du bébé à la théorie de l'attachement, à la psychanalyse, à la phénoménologie. Paris: PUF, 2006). Psicoter. Sci. Um., 43(1):129.
    

(2009). Psicoterapia e Scienze Umane, 43(1):129

Bernard Golse, L'essere-bebè. Trad. di Ximena Rodriguez. Milano: Raffaello Cortina, 2008, pp. 272, € 27,00 (ed. orig.: L'être-bébé. Les questions du bébé à la théorie de l'attachement, à la psychanalyse, à la phénoménologie. Paris: PUF, 2006)

Review by:
Silvia Marchesini

Al centro delle riflessioni di Bernard Golse (docente presso l'Università René Descartes di Parigi e responsabile del servizio di psichiatria infantile dell'ospedale Necker-Enfants Malades di Parigi) c'è lo studio del bambino piccolo e del suo corpo, in cui egli ritiene di scorgere una sorta di “via regia” per l'approccio e la comprensione dei processi di soggettivazione, di simbolizzazione, di semiotizzazione e di semantizzazione della specie umana (un po' sulla scia di Freud, che vedeva nel sogno la “via regia” di accesso all'inconscio). La scelta del termine “bebè” sottolinea il mutamento della visione di insieme che ha indotto gli specialisti, a partire dalla seconda metà del XX secolo, a parlare non più di lattanti (parola che denota la dimensione passiva del piccolo nei confronti dell'ambiente e che fa riferimento all'attività nutrizionale), ma di neonati o bebè, quindi persone in divenire, dotate di un potenziale costitutivamente interattivo.

Il libro è formato da tre parti. Nella prima l'autore tenta di ripercorrere, attraverso l'indagine di alcuni studiosi, i tratti del conflitto tra tre modelli: la psicoanalisi, l'attaccamento e la fenomenologia. Golse ritiene infatti approssimativa l'ipotesi di un “approccio esclusivamente psicoanalitico” allo studio del bambino piccolo (tanto enfatizzato invece da André Green, che nega l'importanza della ricerca empirica e delle neuroscienze).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.