Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To suggest new content…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you would like to suggest new content, click here and fill in the form with your ideas!

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Terminio, N. (2009). Gianluca Lo Coco, Claudia Prestano & Girolamo Lo Verso (a cura di), L'efficacia clinica delle psicoterapie di gruppo. Milano: Raffaello Cortina, 2008, pp. XVI+222, € 22,00. Psicoter. Sci. Um., 43(4):577-579.

(2009). Psicoterapia e Scienze Umane, 43(4):577-579

Gianluca Lo Coco, Claudia Prestano & Girolamo Lo Verso (a cura di), L'efficacia clinica delle psicoterapie di gruppo. Milano: Raffaello Cortina, 2008, pp. XVI+222, € 22,00

Review by:
Nicolò Terminio

In un articolo su “L'etica della valutazione nello specifico psicoterapeutico” apparso nel n. 83/2007 della rivista Terapia Familiare, Gianluca Lo Coco e Girolamo Lo Verso, interrogandosi sui presupposti etici e scientifici della psicoterapia, si facevano promotori della necessità di uno studio sempre più attento al modo in cui la pratica clinica viene concepita, pensata, progettata, messa in atto, e su ciò che in essa avviene tenendo conto delle variabili strutturali e di processo che la costituiscono e che possono essere osservate. Nella prospettiva abbracciata dagli Autori la ricerca rappresenta un ambito fondamentale per la riflessione sulle caratteristiche e sul funzionamento della psicoterapia e del lavoro clinico, in quanto si propone di garantire i requisiti di base di una professione scientifica. È su questo filone di pensiero che si collocano i lavori presentati nel libro L'efficacia clinica delle psicoterapie di gruppo, curato da Lo Coco, Prestano e Lo Verso.

Il libro si inserisce nel panorama della ricerca in psicoterapia, contribuendo alla definizione sempre più autorevole di una tradizione di matrice italiana. Nell'incipit della loro Introduzione i curatori presentano il volume come «un tentativo di creare un ponte che possa collegare ricerca scientifica e pratica clinica, nel tentativo di superare un gap che è sempre presente nel settore della psicoterapia» (p. IX), garantendo in tal modo i requisiti di base per la scientificità della clinica e, allo stesso tempo, consentendo alla ricerca di focalizzarsi sui temi e sui problemi che riguardano realmente e più da vicino le esigenze della clinica. In questo dialogo tra clinica e ricerca il libro intende contestare l'idea semplicistica di risolvere la questione della valutazione dicendo che la psicoterapia è un'arte, eludendo in tal modo la necessità di garantire dei princìpi che possano sfuggire all'alone mistico tipico di troppi orientamenti psicoterapeutici.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.