Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To suggest new content…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you would like to suggest new content, click here and fill in the form with your ideas!

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Pellegrini, P. (2011). Ernesto Venturini, Domenico Casagrande & Lorenzo Toresini, Il folle reato. Il rapporto tra responsabilità dello psichiatra e imputabilità del paziente. Postfazione di Alessandro Margara. Milano: FrancoAngeli, 2010, pp. 301, € 32,00. Psicoter. Sci. Um., 45(2):274-277.
   

(2011). Psicoterapia e Scienze Umane, 45(2):274-277

Ernesto Venturini, Domenico Casagrande & Lorenzo Toresini, Il folle reato. Il rapporto tra responsabilità dello psichiatra e imputabilità del paziente. Postfazione di Alessandro Margara. Milano: FrancoAngeli, 2010, pp. 301, € 32,00

Review by:
Pietro Pellegrini

Gli Autori sono tra i protagonisti della realizzazione della riforma psichiatrica in Italia: Ernesto Venturini, già Direttore del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) di Imola, Domenico Casagrande, collaboratore di Basaglia e poi Direttore dell'Ospedale Psichiatrico di Gorizia, e Lorenzo Toresini, prima a Trieste e oggi Direttore a Merano. Il volume pone l'attenzione sulla questione della responsabilità dello psichiatra, tema reso attuale dalle recenti sentenze (n.10795/2008 e n. 48292/2008) della Corte di Cassazione che hanno visto condannare degli psichiatri a seguito di omicidio o suicidio commessi da loro pazienti in cura (vedi, su questa problematica, gli interventi nei numeri 2/2008, 3/2008, 4/2009 e 2/2010 di Psicoterapia e Scienze Umane, e sul n. 3/2009 un intervento dello stesso Venturini sul “prendersi cura della cura”).

Tra i diversi profili di responsabilità, viene approfondita soprattutto la questione del “concorso colposo nel delitto doloso” con citazioni di sentenze e articoli di legge, presentati in modo leggero e comprensibile anche per il non specialista in materie giuridiche e con costante attenzione alle pratiche reali dei Servizi. La citazione del caso di Pierre Rivière dal libro di Michel Foucault (Io, Pierre Rivière [1973]. Torino: Einaudi, 1976) dà subito un'idea della complessità del problema e della parzialità dei punti di vista dei diversi attori coinvolti: psichiatri, pazienti, giudici, periti, avvocati, ai quali oggi si aggiungono assicurazioni, politici, mass media, stakeholders.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.