Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To restrict search results by language…

PEP-Web Tip of the Day

The Search Tool allows you to restrict your search by Language. PEP Web contains articles written in English, French, Greek, German, Italian, Spanish, and Turkish.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Zamperini, A. (2013). BANALITÀ DELL'INDIFFERENZA. AMBIVALENZA DI UN SENTIMENTO (NON SEMPRE) AL SERVIZIO DEL MALE. Psicoter. Sci. Um., 47(2):349-368.

(2013). Psicoterapia e Scienze Umane, 47(2):349-368

BANALITÀ DELL'INDIFFERENZA. AMBIVALENZA DI UN SENTIMENTO (NON SEMPRE) AL SERVIZIO DEL MALE

Adriano Zamperini

Poche opere sulla Shoah hanno suscitato tante controversie e attirato tanta attenzione quanto Eichmann a Gerusalemme di Hannah Arendt (1963). Il dibattito innescato dal resoconto sulla “banalità del male” è stato così intenso da far diventare questa locuzione una sorta di icona all'interno del discorso sulla violenza collettiva e sul genocidio. Ormai, il concetto di banalità del male ha una propria carriera, sia nella sfera della pubblica opinione, sia nell'ambito delle discipline scientifiche. E qualsiasi tentativo di studiare il comportamento umano sotto l'ombrello semantico di questo termine deve farsi carico del problema dell'indifferenza. Attraverso i contributi offerti dalla psicologia sociale, questo articolo passa in rassegna i modi tradizionali di intendere l'indifferenza e individua nuove prospettive di analisi per spiegare tale fenomeno nei contesti di atrocità collettive.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.