Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To find a specific quote…

PEP-Web Tip of the Day

Trying to find a specific quote? Go to the Search section, and write it using quotation marks in “Search for Words or Phrases in Context.”

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2014). TRACCE. Psicoter. Sci. Um., 48(1):73-110.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(1):73-110

TRACCE

TRACCE

Edited by:
Pier Francesco Galli e Alberto Merini

Viene ripubblicata una relazione che Silvano Arieti (1914-1981) tenne l'11 dicembre 1962 a un Corso di aggiornamento dal titolo “Problemi di psicoterapia” organizzato a Milano dal “Gruppo Milanese per lo Sviluppo della Psicoterapia” (che poi prenderà il nome di Psicoterapia e Scienze Umane). La relazione di Arieti - preceduta da una Premessa di Pier Francesco Galli, che organizzò quel Corso di aggiornamento - è divisa in due parti, ciascuna seguìta dalla trascrizione del dibattito (22 interventi in tutto). Arieti descrive la sua tecnica psicoterapeutica per la schizofrenia, differenziandola da altri approcci quali quelli di Frieda Fromm-Reichmann, di Marguerite Sechehaye, di John Rosen e degli esistenzialisti. In particolare, parla della sua tecnica di intervento sulle allucinazioni e sui deliri, del processo di “concretizzazione” nel pensiero schizofrenico, della cura farmacologica, del rapporto con i familiari, dei criteri di miglioramento, della fine della terapia, e così via.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.