Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To access “The Standard Edition” of Freud’s work…

PEP-Web Tip of the Day

You can directly access Strachey’s The Standard Edition of the Complete Psychological Works of Sigmund Freud through the Books tab on the left side of the PEP-Web screen.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Stefana, A. (2014). Antonio Damasio, Il Sé viene alla mente. La costruzione del cervello cosciente. Milano: Adelphi, 2012, pp. 463, € 32,00 (ediz. orig.: Self Comes to Mind. Constructing the Conscious Brain. New York: Pantheon, 2010). Psicoter. Sci. Um., 48(1):189-190.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(1):189-190

Antonio Damasio, Il Sé viene alla mente. La costruzione del cervello cosciente. Milano: Adelphi, 2012, pp. 463, € 32,00 (ediz. orig.: Self Comes to Mind. Constructing the Conscious Brain. New York: Pantheon, 2010)

Review by:
Alberto Stefana

Antonio Damasio, neurologo e neuroscienziato di origine portoghese, vive e lavora a Los Angeles dove insegna Neuroscienze, Psicologia e Neurologia presso la University of Southern California e dove dirige il Brain and Creativity Institute. Da oltre trent'anni compie ricerche sulle basi neuronali delle emozioni, della memoria e della coscienza, a partire da una prospettiva antidualista. Di questo percorso trentennale il lettore italiano ha potuto conoscerne alcune tappe grazie alla traduzione di tre suoi libri: L'errore di Cartesio (1994), Emozione e coscienza (1999) e Alla ricerca di Spinoza (2003), tutti usciti per i tipi di Adelphi rispettivamente nel 1995, 2000 e 2003. L'ultima fatica di Damasio, Il sé viene alla mente, trae spunto dal chiedersi come fa il cervello a costruire una mente e, successivamente, a dotarla di coscienza. Damasio elabora una ipotesi che ruota attorno ai requisiti strutturali e funzionali necessari affinché un cervello possa sviluppare una mente cosciente, il che può avvenire quando a un processo mentale elementare si aggiunge una funzione del Sé. La definizione che Damasio dà della coscienza è la seguente: «Nella sua forma normale, la coscienza è uno stato della mente che si manifesta quando siamo svegli e nel quale vi è una conoscenza privata e personale della nostra esistenza, quest'ultima contestualizzata rispetto all'ambiente, quale che esso sia in un dato momento. Necessariamente, questi stati della mente trattano conoscenze basate su materiali riconducibili a modalità sensoriali diverse - corporea, visiva, uditiva, eccetera - e manifestano proprietà qualitative diverse per i diversi flussi di informazioni sensoriali» (p. 202).

L'assunto

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.