Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use OneNote for note taking…

PEP-Web Tip of the Day

You can use Microsoft OneNote to take notes on PEP-Web. OneNote has some very nice and flexible note taking capabilities.

You can take free form notes, you can copy fragments using the clipboard and paste to One Note, and Print to OneNote using the Print to One Note printer driver. Capture from PEP-Web is somewhat limited.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Castiello d'Antonio, A. (2014). Silvio G. Cusin, Sessualità e conoscenza. A cura di Ambra Cusin e Giuseppe Leo. Prefazione di Mauro Bonetti. Postfazione di Salomon Resnik. Lecce: Edizioni Frenis Zero, 2013, pp. 472, € 39,00. Psicoter. Sci. Um., 48(2):359-360.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(2):359-360

Silvio G. Cusin, Sessualità e conoscenza. A cura di Ambra Cusin e Giuseppe Leo. Prefazione di Mauro Bonetti. Postfazione di Salomon Resnik. Lecce: Edizioni Frenis Zero, 2013, pp. 472, € 39,00

Review by:
Andrea Castiello d'Antonio

Questo volume raccoglie alcuni importanti scritti del filosofo e psicologo analista triestino Silvio Cusin (Trieste, 4 agosto 1922 - 22 ottobre 2013). La Prefazione di Bonetti si basa su una serie di interviste, mentre l'Introduzione a firma della nipote Ambra Cusin (psicologa e psicoanalista della SPI in Trieste) e di Giuseppe Leo (psichiatra e psicoterapeuta presso il Dipartimento di Salute Mentale di Lecce) ritraggono da diversi punti di vista l'iter evolutivo di Cusin: una persona poliedrica, mossa da interessi psicologici, filosofici, religiosi e sociali, impegnata in diversi campi della psicologia applicata, dai test alla psicologia del lavoro, dalle consulenze giuridiche alla psicoanalisi.

Di origini ebraiche (Cusin ha rintracciato la sua dinastia in ricerche che giungono fino al 1300), studia filosofia a Firenze, e a Trieste conosce Amos Chiabov che gli offre il tirocinio presso l'ospedale psichiatrico della città. Interessandosi alla catatonia (sulla base di uno scritto di Marco Levi Bianchini) svolge una serie di esperienze cliniche fino al momento in cui Gaetano Kanizsa lo chiama per realizzare una ricerca utilizzando la tecnica Rorschach. A metà anni 1950 Cusin è psicologo del lavoro presso Pirelli e Progredi (Mediobanca), collabora con Gino Pagliarani e partecipa a un gruppo condotto da Diego Napolitani. Negli anni 1970 incontra Basaglia (la cui passione per il Rorschach è poco nota) e compie una seconda analisi di gruppo con Resnik. Formatosi quindi come psicologo analista junghiano, Cusin diviene socio ordinario dell'Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.