Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To review The Language of Psycho-Analysis…

PEP-Web Tip of the Day

Prior to searching a specific psychoanalytic concept, you may first want to review The Language of Psycho-Analysis written by Laplanche & Pontalis. You can access it directly by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cavagna, D. (2014). Schede: Ludwig Binswanger, Daseinsanalyse in psichiatria. A cura di Aurelio Molaro. Milano: Libreria Cortina, 2014, pp. 114, € 11,00. Psicoter. Sci. Um., 48(3):532.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(3):532

SCHEDE

Schede: Ludwig Binswanger, Daseinsanalyse in psichiatria. A cura di Aurelio Molaro. Milano: Libreria Cortina, 2014, pp. 114, € 11,00

Review by:
Davide Cavagna

Lo svizzero Ludwig Binswanger (1881-1966) ha un posto di rilievo nella storia della psichiatria moderna: insigne esponente della fenomenologia in psichiatria, leale amico e seguace di Freud, il suo pensiero rimane ancora attuale. Il testo Daseinsanalyse in psichiatria qui presentato in una nuova traduzione di Aurelio Molaro — già autore con Alfredo Civita del volume Binswanger e Freud. Tra psicoanalisi, psichiatria e fenomenologia (Milano: Libreria Cortina, 2012; si veda la densa recensione-saggio di Mauro Fornaro in Psicoterapia e Scienze Umane, 3/2012, pp. 439-445) — è un piccolo gioiello che consente di avvicinare il pensiero dello psichiatra svizzero e la sua “analisi dell'esserci” quale modalità di approccio alla malattia mentale.

Nella Presentazione al volume (pp. 7-12), Alfredo Civita inquadra storicamente il lavoro, pubblicato nel 1946 a partire da una relazione tenuta da Binswanger nel 1945 al CIV Congresso della Società svizzera di psichiatria. Come illustra Molaro nella corposa introduzione al volume (“Alla ricerca del fondamento: epistemologia e psicopatologia in Ludwig Binswanger”, pp. 13-32), il progetto di un'antropologia fenomenologica in psichiatria, ispirata soprattutto al pensiero di Martin Heidegger, consiste nel «rendere visibile ogni vissuto umano (Erlebnis) nella sua più pura autenticità» (pp. 16-17), aprendosi all'intersoggettività del Noi e in ultima istanza alla dimensione dell'amore.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.