Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly go to the Table of Volumes from any article…

PEP-Web Tip of the Day

To quickly go to the Table of Volumes from any article, click on the banner for the journal at the top of the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Fornaro, M. (2014). Sergio Benvenuto & Antonio Lucci, Lacan, oggi. Sette conversazioni per capire Lacan. Sesto San Giovanni (MI): Mimesis, 2014, pp. 215, € 18,00. Psicoter. Sci. Um., 48(4):686-687.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(4):686-687

Sergio Benvenuto & Antonio Lucci, Lacan, oggi. Sette conversazioni per capire Lacan. Sesto San Giovanni (MI): Mimesis, 2014, pp. 215, € 18,00

Review by:
Mauro Fornaro

Il volume è organizzato più nella forma di un'intervista che non di una conversazione: Lucci, filosofo e ricercatore presso l'Università di Berlino, pone domande e interloquisce con brevi osservazioni, mentre Benvenuto, psicoanalista di formazione filosofica, ricercatore al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Roma, fa la parte del leone, con risposte, ampliamenti concettuali e digressioni che occupano anche più pagine. Così, il «Lacan, oggi» proposto al lettore è decisamente quello passato per la sensibilità e la cultura di Benvenuto, il quale offre una presentazione di certo non scolastica, e pertanto qualche interessante sorpresa è riservata pure a chi proprio digiuno di Lacan non è. Il taglio colloquiale, unito a vari cenni autobiografici specie sul rapporto di Benvenuto col maître, ha il pregio di vivacizzare un argomento, quale il pensiero di Lacan, che è tutto meno che leggero. D'altra parte, però, lo stesso taglio consente a Benvenuto, oltre che di toccare con disinvoltura i tanti temi teoretici incrociati da Lacan, di esprimere giudizi quantomeno impegnativi, del tipo: per Freud «ogni forma di vita sociale è essenzialmente fascista» (p. 62); per Freud «non esiste la psicopatologia» (p. 143).

Gli Autori, come enunciano in Premessa, ambiscono a soddisfare tre categorie eterogenee di lettori: il clinico, curioso degli strumenti che Lacan potrebbe offrirgli, il filosofo, date le numerose frequentazioni del Nostro coi maestri del pensiero, e infine l'intellettuale precipuamente interessato all'impatto storico-culturale del lacanismo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.