Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly return to the issue’s Table of Contents from an article…

PEP-Web Tip of the Day

You can go back to to the issue’s Table of Contents in one click by clicking on the article title in the article view. What’s more, it will take you to the specific place in the TOC where the article appears.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Marchesini, S. (2015). Otto Kernberg. Amore e aggressività. Prospettive cliniche e teoriche. Trad it. e cura di Emanuele Preti e Antonio Prunas. Roma: Fioriti, 2013, pp. 359, € 32,00 (ediz. orig.: The Inseparable Nature of Love and Aggression. Arlington, VA: American Psychiatric Publishing, 2012). Psicoter. Sci. Um., 49(1):145-149.

(2015). Psicoterapia e Scienze Umane, 49(1):145-149

RECENSIONI

Otto Kernberg. Amore e aggressività. Prospettive cliniche e teoriche. Trad it. e cura di Emanuele Preti e Antonio Prunas. Roma: Fioriti, 2013, pp. 359, € 32,00 (ediz. orig.: The Inseparable Nature of Love and Aggression. Arlington, VA: American Psychiatric Publishing, 2012)

Review by:
Silvia Marchesini

In Collaboration with:
Andrea Castiello d'Antonio e Mauro Fornaro

Otto Kernberg, autore prestigioso e ben conosciuto dai lettori di Psicoterapia e Scienze Umane (su cui sono stati pubblicati suoi contributi fin dai primi anni 1980, vedi ad esempio i numeri 4/1983, 4/1987, 3/1994, 2/2003, 2/2009, 4/2011, 1/2014), professore alla Cornell University e analista didatta alla Columbia University Center for Psychoanalytic Training and Research di New York, è stato presidente dell'International Psychoanalytic Association (IPA). Fin dai primi anni 1970, quando era alla Menninger Foundation di Topeka, Kernberg si è interessato alla ricerca sui risultati della psicoterapia e allo studio della metodologia della ricerca in psicoanalisi. Il suo sforzo teorico è stato mirato prevalentemente al tentativo di integrare Psicologia dell'Io, teoria kleiniana e teoria delle relazioni oggettuali, mettendole a confronto con i contributi della teoria dell'attaccamento e della neurobiologia. Nel tempo, ha affinato la tecnica per il trattamento dell'organizzazione borderline di personalità, proponendo la TFP (Transference-Focused Psychotherapy), attualmente applicata ai contesti clinici (individuali e di gruppo) e in varie ricerche sperimentali (recensioni e schede delle varie edizioni di questo manuale sono state pubblicate sui numeri 1/1994, 4/1999, 3/2001, 4/2006 e 1/2009 di Psicoterapia e Scienze Umane).

Il libro qui presentato può essere considerato una summa del suo lavoro degli ultimi trent'anni, aggiornato in base ai dati più recenti della ricerca neurobiologica. Il volume raccoglie in cinque parti - la prima di 7 capitoli, la seconda e la terza di 3 e la quinta e la quarta di 2 ciascuna - articoli già apparsi su diverse riviste, adattati e suddivisi per temi allo scopo della presente pubblicazione.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.