Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save articles in ePub format for your eBook reader…

PEP-Web Tip of the Day

To save an article in ePub format, look for the ePub reader icon above all articles for logged in users, and click it to quickly save the article, which is automatically downloaded to your computer or device. (There may be times when due to font sizes and other original formatting, the page may overflow onto a second page.).

You can also easily save to PDF format, a journal like printed format.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Angelozzi, A. (2015). Sorvegliare e curare: Riflessioni sul percorso di chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Psicoter. Sci. Um., 49(3):464-475.

(2015). Psicoterapia e Scienze Umane, 49(3):464-475

Sorvegliare e curare: Riflessioni sul percorso di chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari

Andrea Angelozzi

Viene esaminato il legame fra le norme sulla chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) con la Legge di riforma psichiatrica n. 180 del 1978 e l'impatto che hanno sulla identità attuale della psichiatria e la organizzazione dei Servizi. Emerge un quadro di criticità con limiti evidenti negli strumenti scientifici, organizzativi e gestionali a disposizione. Problemi emergono anche dal quadro giuridico che si profila, dove appare fragile l'effettivo valore dello strumento peritale e poco consistente la capacità della psichiatria di predire e gestire i comportamenti delle persone e quindi la pericolosità.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.