Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web can be reviewed at any time. Just click the “See full statistics” link located at the end of the Most Popular Journal Articles list in the PEP Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Migone, P. (2015). Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea (ISSREC) (a cura di), Scorci del Novecento in Valtellina. Donne uomini istituzioni (Quaderno n. 11/12). Presentazione di Bianca Ceresara Declich. Sondrio: ISSREC, 2014, pp. 246, € 12,00. Psicoter. Sci. Um., 49(3):508-509.

(2015). Psicoterapia e Scienze Umane, 49(3):508-509

Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea (ISSREC) (a cura di), Scorci del Novecento in Valtellina. Donne uomini istituzioni (Quaderno n. 11/12). Presentazione di Bianca Ceresara Declich. Sondrio: ISSREC, 2014, pp. 246, € 12,00

Review by:
Paolo Migone

Questo libro è pubblicato dall'Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea (ISSREC), che - come è ben raccontato da Fausta Messa nel capitolo “I trent'anni dell'ISSREC (1984-2014)” (pp. 239-241) - deriva da un Centro Rosselli fondato a Sondrio nei primi anni 1960 da un gruppo di ex partigiani allo scopo di fornire «una palestra di formazione politica e di cultura laica e democratica per studenti e lavoratori valtellinesi» (p. 239). Negli anni ha pubblicato dei “Quaderni” (questo è il n. 11/12), che raccolgono «ricerche originali di microstoria locale, che hanno contribuito a una ricostruzione storiograficamente corretta degli anni tra Fascismo, Resistenza e Costituzione in Provincia di Sondrio» (p. 240); inoltre ha organizzato diverse iniziative, descritte in dettaglio nell'ultimo capitolo (pp. 243-246), come conferenze, mostre, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, corsi per insegnanti, ecc., e dal 2001 è diventato anche il centro organizzativo per il Giorno della Memoria.

Il “Quaderno” qui segnalato inizia con una Presentazione di Bianca Ceresara Declich - attuale presidente dell'ISSREC, subentrata a Giulio Spini nel 1999 - ed è diviso in tre parti. La prima si intitola “Profili femminili”, e presenta, in quattro capitoli, altrettante “storie minime” di donne valtellinesi che si sono distinte per la loro attività (una insegnante che è emigrata in Inghilterra, una femminista cattolica, una scrittrice, una stilista); i capitoli sono a firma, rispettivamente, di Nella Credaro Porta, Alfonsina Pizzatti, Fausta Messa e Pierluigi Zenoni.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.