Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To review the glossary of psychoanalytic concepts…

PEP-Web Tip of the Day

Prior to searching for a specific psychoanalytic concept, you may first want to review PEP Consolidated Psychoanalytic Glossary edited by Levinson. You can access it directly by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Gramantieri, R. (2015). LEONARDO, SCHREBER E IL “CASO” FREUD: UN'IPOTESI DI IDENTIFICAZIONE. Psicoter. Sci. Um., 49(4):573-588.

(2015). Psicoterapia e Scienze Umane, 49(4):573-588

LEONARDO, SCHREBER E IL “CASO” FREUD: UN'IPOTESI DI IDENTIFICAZIONE

Riccardo Gramantieri

I due casi clinici di Leonardo e di Schreber sono studi particolari nell'opera di Freud. Scritti uno di seguito all'altro nel 1910, oltre all'argomento omosessualità che ne costituisce l'ossatura, essi hanno la particolarità di essere un'analisi indiretta: di uno scienziato rinascimentale attraverso le biografie e la sua opera pittorica il primo; di una persona delirante attraverso le sue memorie il secondo. Oltre a questi aspetti, i due casi sono significativi per aver attivato in Freud un processo di identificazione con il suo soggetto di studio. Le affinità fra i vissuti autobiografici portano a ipotizzare che la formulazione di una teoria sul funzionamento mentale, che è l'oggetto secondario dei due casi clinici, possa derivare dall'autoanalisi che Sigmund Freud svolse una decina di anni prima, e che quindi possa sussistere un'affinità fra il processo di scrittura dell'autoanalisi freudiana e i processi creativi di Leonardo e di Schreber.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.