Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To keep track of most popular articles…

PEP-Web Tip of the Day

You can always keep track of the Most Popular Journal Articles on PEP Web by checking the PEP tab found on the homepage.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Marchesini, S. (2016). Guido Bertagna, Adolfo Ceretti & Claudia Mazzucato (a cura di), Il libro dell'incontro. Vittime e responsabili della lotta armata a confronto. Postfazione di Luigi Manconi & Stefano Anastasìa. Milano: Il Saggiatore, 2015, pp. 466, € 22,00. Psicoter. Sci. Um., 50(4):791-792.

(2016). Psicoterapia e Scienze Umane, 50(4):791-792

Guido Bertagna, Adolfo Ceretti & Claudia Mazzucato (a cura di), Il libro dell'incontro. Vittime e responsabili della lotta armata a confronto. Postfazione di Luigi Manconi & Stefano Anastasìa. Milano: Il Saggiatore, 2015, pp. 466, € 22,00

Review by:
Silvia Marchesini

Guido Bertagna, Adolfo Ceretti e Claudia Mazzucato (rispettivamente un gesuita, un criminologo e una docente di diritto penale) sono i curatori del testo qui presentato, interessante perché potrebbe aprire più ampi orizzonti di senso sulla storiografia della lotta armata negli anni 1970-80 in Italia. Il libro è il frutto di un lavoro durato anni nei quali i curatori, a partire dal 2009, hanno fatto incontrare alcune vittime o loro familiari e alcuni responsabili della lotta armata rappresentata dalle Brigate Rosse. Le persone coinvolte sono state circa sessanta, gli incontri continuativi e talvolta residenziali. I curatori hanno lavorato di propria iniziativa. Pochi erano stati messi al corrente di quanto avveniva negli incontri; fra questi, un gruppo di esponenti della società civile, testimoni, definiti dai curatori “Primi Terzi”, e un gruppo di autorevoli “garanti”, quali ad esempio Gherardo Colombo e Valerio Onida.

Ogni incontro ha avuto il significato di far ritrovare vittime e responsabili faccia a faccia. I protagonisti hanno avuto la possibilità di guardarsi, parlarsi, ascoltarsi o anche solo rimanere in silenzio. Le “voci” di queste persone costituiscono il cuore del libro. In alcuni casi non è stato possibile risalire a chi appartenessero perché volutamente anonime, in altri appaiono le firme, ad esempio di Agnese Moro, Adriana Faranda o Manlio Milani. Oltre a ciò, lo scritto è fatto di ricchi approfondimenti sulla metodologia utilizzata nella realizzazione degli incontri ed è avvalorato da una Postfazione di Luigi Manconi e Stefano Anastasìa.

[This is a summary or excerpt from the full text of the article. PEP-Web provides full-text search of the complete articles for current and archive content, but only the abstracts are displayed for current content, due to contractual obligations with the journal publishers. For details on how to read the full text of 2016 and more current articles see the publishers official website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.