Customer Service | Help | FAQ | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To report problems to PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you find any problem, click the Report a Problem link located at the bottom right corner of the website.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cavagna, D. (2017). Recensione-saggio: Sigmund Freud, Ludwig Binswanger, Lettere: 1908–1938. A cura di Aurelio Molaro. Milano: Raffaello Cortina, 2016, pp. LIX+256, € 29,00 (ediz. orig.: Briefwechsel 1908–1938. Frankfurt a.M: Fischer, 1992). Psicoter. Sci. Um., 51(1):149-155.

(2017). Psicoterapia e Scienze Umane, 51(1):149-155

Recensioni

Recensione-saggio: Sigmund Freud, Ludwig Binswanger, Lettere: 1908–1938. A cura di Aurelio Molaro. Milano: Raffaello Cortina, 2016, pp. LIX+256, € 29,00 (ediz. orig.: Briefwechsel 1908–1938. Frankfurt a.M: Fischer, 1992)

Review by:
Davide Cavagna

In Collaboration with:
Andrea Castiello d'Antonio e Mauro Fornaro

Il 7 marzo 1907 Carl Gustav Jung si reca a Vienna per incontrare di persona Sigmund Freud; nell'occasione è accompagnato dal venticinquenne Ludwig Binswanger (Kreuzlingen, Canton Turgovia, 13 aprile 1881 - 5 febbraio 1966), suo assistente volontario presso la Clinica Burghölzli di Zurigo, dove collabora agli esperimenti sull'associazione verbale. Ludwig è il giovane rampollo di una prestigiosa famiglia di psichiatri, proprietaria del rinomato Sanatorium Bellevue, fondato dal nonno di Ludwig; questi ne diventerà direttore tre anni più tardi a seguito della morte prematura del padre. La visita di Jung, annunciata a Freud per lettera il mese precedente, è foriera di importanti conseguenze per il movimento psicoanalitico; dal canto suo, Binswanger è destinato ad assumere un ruolo di rilievo nella psichiatria del Novecento, quale promotore dell'approccio fenomenologico in psichiatria e della Daseinsanalyse ispirata a Husserl e a Heidegger. Tra Freud e Binswanger, nonostante la differenza d'età, nasce una sincera amicizia, che si protrarrà per oltre trent'anni; Binswanger farà visita a Freud in tutto sei volte, mentre questi ricambierà in un'occasione; i due si incontreranno anche all'Aia al Congresso internazionale di psicoanalisi del 1920.

La traduzione italiana del carteggio Freud-Binswanger consta di 196 lettere, come da originali di Freud e dattiloscritti di Binswanger (a cui si aggiunge, rispetto all'edizione tedesca, un inedito). Si tratta di testimonianze preziose per la storia della psicoanalisi, con particolare riguardo alle vicende istituzionali del primo movimento psicoanalitico, alla vita privata e all'attività clinica di Freud; poche invece le tracce del pensiero psicopatologico di Binswanger. Come già notava Fornaro (2003) su queste stesse pagine, tra i due vi fu un “dialogo tra sordi”, intuendo Freud una certa ambivalenza

—————————————

* Per recensioni, schede, segnalazioni, libri da inviare: Antonella Mancini, Loc. Bacezza Case Sparse 6, 16043 Chiavari (GE), Tel./Fax 0185-313201, E-Mail <antonella.mancini@antuca.it>, <mancini@ordinepsicologiliguria.it>. Istruzioni per i collaboratori della rubrica “Recensioni”: pagina Internet www.psicoterapiaescienzeumane.it/recensioni.htm.

- 149 -

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2017, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.