Customer Service | Help | FAQ | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To report problems to PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you find any problem, click the Report a Problem link located at the bottom right corner of the website.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2017). Thomas H. Ogden, Vite non vissute. Esperienze in psicoanalisi. Trad. di Sara Boffito. Milano: Raffaello Cortina, 2016, pp. 196, € 19,00 (ediz. orig.: Reclaiming Unlived Life. Experiences in Psychoanalysis. London: Routledge, 2016). Psicoter. Sci. Um., 51(2):335-336.

(2017). Psicoterapia e Scienze Umane, 51(2):335-336

Thomas H. Ogden, Vite non vissute. Esperienze in psicoanalisi. Trad. di Sara Boffito. Milano: Raffaello Cortina, 2016, pp. 196, € 19,00 (ediz. orig.: Reclaiming Unlived Life. Experiences in Psychoanalysis. London: Routledge, 2016)

Scritto con il tipico stile chiaro, diretto e (apparentemente) semplice dell'Autore, il libro si apre con la seguente frase: «Periodicamente cerco di capire chi sono diventato, e chi sto diventando, come psicoanalista: lo faccio scrivendo proprio di questo processo al meglio che posso» (p. 9). L'incontro di Ogden con la psicoanalisi è richiamato numerose volte nel corso delle pagine del libro, fin dai tempi in cui era bambino e sua madre era in analisi. Poi la lettura de L'interpretazione dei sogni, seguita dallo studio di un testo di Balint, e l'iscrizione a Medicina - esperienza dalla quale ha soprattutto tratto l'insegnamento di assumere in pieno la responsabilità del paziente - hanno aperto il campo allo sviluppo dei molteplici interessi clinici e teorici intorno a cui si è mossa l'intera vita professionale dell'Autore. In effetti, egli si è occupato di un'impressionate varietà di tematiche (per fare solo alcuni esempi: ha lavorato sul primo incontro e sulla supervisione, sull'identificazione proiettiva e sulla posizione contiguo-autistica), come emerge molto bene nell'ultimo capitolo, “Una conversazione con Thomas H. Ogden”, un dialogo condotto dallo psicoanalista di San Francisco Luca Di Donna. La ricchezza degli interessi di Ogden deriva anche dai suoi numerosi maestri clinici e punti di riferimento teorici, frequentemente richiamati nel corso di questo libro: oltre a Freud e Klein, emergono le figure di Fairbairn, Winnicott, Bion, Loewald e Searles. Ma Ogden ha tratto linfa vitale anche da altre fonti, come la scrittura di romanzi e l'insegnamento della psicoanalisi, fino ad arrivare a tessere un dialogo ininterrotto con i suoi pazienti - «Sono cresciuto e invecchiato insieme ai miei pazienti e ai miei studenti» (p. 23) - e questo libro è una dimostrazione di ciò che si può distillare da decenni di pratica clinica e riflessione teorica, arricchite dalla scrittura creativa e dall'incessante confronto con i propri maestri.

Il testo è composto da sette capitoli che riproducono diversi articoli pubblicati su The Psychoanalytic Quarterly e The International Journal of Psychoanalysis. Soltanto il capitolo introduttivo è originale, mentre l'intervista con Luca Di Donna è stata riprodotta nel n. 3/2013 della Rivista di Psicoanalisi. Uno dei capitoli più affascinanti

- 335 -

[This is a summary or excerpt from the full text of the article. PEP-Web provides full-text search of the complete articles for current and archive content, but only the abstracts are displayed for current content, due to contractual obligations with the journal publishers. For details on how to read the full text of 2014 and more current articles see the publishers official website here.]

Copyright © 2017, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.