Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To review an author’s works published in PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

The Author Section is a useful way to review an author’s works published in PEP-Web. It is ordered alphabetically by the Author’s surname. After clicking the matching letter, search for the author’s full name.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cavagna, D. (2019). Paul C. Vitz, L'inconscio cristiano di Sigmund Freud. Edizione italiana a cura di Francesco Saverio Bersani & Flavio Keller. Roma: Alpes, 2018, pp. 308, € 25,00 (ediz. orig.: Sigmund Freud's Christian Unconscious. New York: Guilford, 1988). Psicoter. Sci. Um., 53(1):186-187.

(2019). Psicoterapia e Scienze Umane, 53(1):186-187

Paul C. Vitz, L'inconscio cristiano di Sigmund Freud. Edizione italiana a cura di Francesco Saverio Bersani & Flavio Keller. Roma: Alpes, 2018, pp. 308, € 25,00 (ediz. orig.: Sigmund Freud's Christian Unconscious. New York: Guilford, 1988)

Review by:
Davide Cavagna

Compare in italiano, a trent'anni dall'edizione inglese, il volume di Paul C. Vitz, professore emerito di Psicologia presso la New York University, riguardante il rapporto tra Freud e il cristianesimo. Il testo è una documentata ricostruzione psicobiografica, con gradevoli apporti anche iconografici, della presunta ambivalenza di Freud verso la religione; a differenza di altri lavori che hanno indagato il rapporto tra Freud e l'ebraismo, qui si evidenzia in particolare il ruolo del cattolicesimo romano nella vita e nelle opere del padre della psicoanalisi.

Per quanto discutibile e datato, il lavoro di Vitz è di un certo interesse per la particolareggiata rivisitazione della biografia freudiana alla luce della questione cristiana. Nella nuova prefazione del 2018, Vitz ribadisce i punti forti del suo saggio: Freud si interessò di tali tematiche per tutta la vita, il che viene interpretato alla luce del trauma della perdita della bambinaia cattolica cui il piccolo Sigmund fu molto legato; la conseguente ansia da separazione si espresse nel “complesso di Roma”, nonché nell'interesse costante per opere letterarie e artistiche con temi evangelici; l'inconscio a un tempo filocristiano e anticristiano di Freud si sarebbe tradotto in fantasie faustiane e mefistofeliche.

Nei primi capitoli del volume, Vitz argomenta in maniera piuttosto semplicistica circa l'«origine nevrotica, e perciò inattendibile, della sua [di Freud] mancanza di fede» (p.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.