Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To find an Author in a Video…

PEP-Web Tip of the Day

To find an Author in a Video, go to the Search Section found on the top left side of the homepage. Then, select “All Video Streams” in the Source menu. Finally, write the name of the Author in the “Search for Words or Phrases in Context” area and click the Search button.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cima, G.P. (2019). Alain Ehrenberg, La meccanica delle passioni. Cervello, comportamento, società. Trad. di Valeria Zini. Torino: Einaudi, 2019, pp. 342, € 26,00 (ediz. orig.: La mécanique des passions: Cerveau, comportement, société. Paris: Odile Jacob, 2018). Psicoter. Sci. Um., 53(3):536-537.

(2019). Psicoterapia e Scienze Umane, 53(3):536-537

Alain Ehrenberg, La meccanica delle passioni. Cervello, comportamento, società. Trad. di Valeria Zini. Torino: Einaudi, 2019, pp. 342, € 26,00 (ediz. orig.: La mécanique des passions: Cerveau, comportement, société. Paris: Odile Jacob, 2018)

Review by:
Gioele P. Cima

Dopo il successo di La fatica di essere se stessi. Depressione e società, del 1998 (Torino: Einaudi, 1999), Alain Ehrenberg, sociologo e direttore di ricerca emerito presso il Cermes3 del Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS), torna a far parlare di sé con La meccanica delle passioni. Quest'ultimo libro, che prosegue la conclamata linea di ricerca ormai tipica dell'Autore, analizza il rapporto tra l'organizzazione delle società democratiche avanzate e il ritratto dell'uomo del nuovo millennio proposto dalla salute pubblica, rimarcando le implicazioni antropologiche e morali di un simile binomio. In particolare, La meccanica delle passioni delinea una diffusa e largamente documentata sinossi di come il paradigma (oggi egemone) delle neuroscienze cognitive concepisca il comportamento umano quale derivato di uno specifico ideale sociale, quello dell'individuo capace e autonomo: se la psicoanalisi trasmetteva un tipo di moralità improntato sul deficit e su criteri di rigida normatività funzionale, con la teoria del potenziale nascosto le neuroscienze riconcepiscono l'individuo come qualcuno in grado di convertire i propri handicap in risorse uniche e irripetibili. L'esasperazione del potenziale nascosto consente di “socializzare” il proprio “male incontrollabile” e di trasformarlo in una forma di civiltà ma, ribatte Ehrenberg, tali «promesse di uno sviluppo illimitato delle capacità umane» (p.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.