Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To limit search results by article type…

PEP-Web Tip of the Day

Looking for an Abstract? Article? Review? Commentary? You can choose the type of document to be displayed in your search results by using the Type feature of the Search Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Lolli, F. (2019). Intervento sul caso Linda. Psicoter. Sci. Um., 53(4):661-663.

(2019). Psicoterapia e Scienze Umane, 53(4):661-663

Intervento sul caso Linda

Franco Lolli

Nel proporre un commento al caso presentato da Eleonora Marcelli, ho scelto di dare rilievo a due dei molteplici elementi teorico-clinici che la storia di Linda ha il pregio di evidenziare.

Il primo elemento ha a che fare con una domanda che, pur nella straordinarietà della conclusione favorevole della vicenda, resterà senza risposta: cosa ha provocato l'insorgenza del mutismo selettivo di Linda? Quale evento, quale congiuntura esistenziale, quale “cattivo incontro” è stato in grado di attivare in lei un sintomo così invasivo e invalidante? Come concepire, cioè, la simultaneità dell'inibizione alla parola (quando questa è indirizzata a “estranei”), da un lato, e della possibilità del suo libero utilizzo (in ambito familiare), dall'altro? Cosa può aver innescato quel blocco della parola che impedisce alla bambina di “aprire la bocca” quando si trova fuori di casa?

Partirei, allora, da questo primo punto: in effetti, ci troviamo di fronte a due Linde. C’è una Linda che si autorizza a entrare a pieno titolo nello scambio comunicativo con l'Altro e, contemporaneamente, una Linda che ne resta ai margini.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.