Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use Pocket to save bookmarks to PEP-Web articles…

PEP-Web Tip of the Day

Pocket (formerly “Read-it-later”) is an excellent third-party plugin to browsers for saving bookmarks to PEP-Web pages, and categorizing them with tags.

To save a bookmark to a PEP-Web Article:

  • Use the plugin to “Save to Pocket”
  • The article referential information is stored in Pocket, but not the content. Basically, it is a Bookmark only system.
  • You can add tags to categorize the bookmark to the article or book section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Morra, M. (1957). Ernesto Jones De la nature du génie (Intorno alla natura del genio) Révue Française de Psycho-Analyse, 1957, p. 64.. Rivista Psicoanal., 3(3):224-225.
    

(1957). Rivista di Psicoanalisi, 3(3):224-225

Ernesto Jones De la nature du génie (Intorno alla natura del genio) Révue Française de Psycho-Analyse, 1957, p. 64.

Review by:
M. Morra

Si tratta della allocuzione pronunciata dal presidente onorario della Società Psicoanalitica Internazionale alle cerimonie del centenario di Freud, a Londra.

Innanzi tutto, l'oratore; esclude che la differenza tra il genio e l'uomo; medio sia qualitativa; in altre parole, che nel genio sia presente qualche attributo mancante invece presso tutti gli altri esseri umani. Si tratterebbe piuttosto di una differenza quantitativa, nel senso di una particolare riuscita di determinati meccanismi.

Da un punto di vista superficiale, perché si possa parlare di genio, vengono comunemente considerati requisiti necessari:

a)   la capacità di destare nello spettatore un sentimento di sorpresa. Può anche darsi, ma non necessariamente, che eguale sentimento di sorpresa sia provato anche dal beneficiario.

b)   un certo grado di intuizione nella ispirazione, una attitudine passiva. Questo stato di abbandono ha grande importanza nel processo della produzione;

c)   la periodicità. L'oratore; a questo proposito nega che l'alternanza; di produttività e no possa essere interpretata come una ciclotimia in senso clinico (così qualcuno ha detto), ma ritiene che possa essere semplicemente spiegata dal ritmo naturale della vita, particolarmente dalle variazioni di tensione libidica.

Approfondendo l'esame; e tenendo particolarmente d'occhio; la produzione scientifica l'oratore; ritiene di poter aggiungere:

d)   l'onest;à assoluta;

e)   l'originalit;à.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.