Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly go to the Table of Volumes from any article…

PEP-Web Tip of the Day

To quickly go to the Table of Volumes from any article, click on the banner for the journal at the top of the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Morra, M. (1957). Giorgio Reding Les états de dépendance en clinique psychanalytique (Gli stati di dipendenza in clinica psicanalitica) Rév. Franç. Psych., 1957, p. 93.. Rivista Psicoanal., 3(3):226-228.
   

(1957). Rivista di Psicoanalisi, 3(3):226-228

Giorgio Reding Les états de dépendance en clinique psychanalytique (Gli stati di dipendenza in clinica psicanalitica) Rév. Franç. Psych., 1957, p. 93.

Review by:
M. Morra

In questi ultimi anni, dice l'A;., assistiamo ad uno spostamento intenso dell'interesse; degli psicoanalisti verso le prime fasi dello sviluppo affettivo, mentre contemporaneamente sentiamo porre molto di più di una volta diagnosi che sotto diverso nome alludono ad uno stato intermedio tra la nevrosi e la psicosi.

L'A;. ritiene che ciò sia dovuto alla sempre più frequente osservazione che, nel corso dei trattamenti psicoanalitici condotti secondo le regole classiche, si instaurano relazioni oggettuali di tipo particolare, che l'A;. chiama stati di dipendenza. Sarebbe il trattamento psicoanalitico in quanto tale, a produrre direttamente tali stati di dipendenza, che vengono invece descritti da altri autori come stati a sé (nevrosi di abbandono, nevrosi orali, psicosi latenti, borderline states).

Clinica - Questi stati di dipendenza si manifestano ad analisi già avviata; anzi tanto più tardi quanto l'Io; del paziente è meglio organizzato. Si tratta, secondo l'A;., di una gigantesca regressione che si manifesta in fase di stagnazione dell'analisi;, quando l'analista; si sarebbe aspettato la risoluzione dei conflitti edipici.

Questa regressione è caratterizzata dalla ambivalenza affettiva della fase orale (succhiare e mordere, secondo ABRAHAM) e dalla estrema sopravalutazione della persona dell'analista;. Un intenso bisogno d'amore; colorisce effettivamente tale stato (per questo lo si chiama comunemente stato di dipendenza affettiva).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.