Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see papers related to the one you are viewing…

PEP-Web Tip of the Day

When there are articles or videos related to the one you are viewing, you will see a related papers icon next to the title, like this: RelatedPapers32Final3For example:

2015-11-06_09h28_31

Click on it and you will see a bibliographic list of papers that are related (including the current one). Related papers may be papers which are commentaries, responses to commentaries, erratum, and videos discussing the paper. Since they are not part of the original source material, they are added by PEP editorial staff, and may not be marked as such in every possible case.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Rubinstein, L.H. Lopez, D. (1964). Note sulla psicopatologia della prostituzione omosessuale. Rivista Psicoanal., 10(1):57-70.

(1964). Rivista di Psicoanalisi, 10(1):57-70

Note sulla psicopatologia della prostituzione omosessuale

L. H. Rubinstein e Davide Lopez

Premessa (L. H. Rubinstein)

La prostituzione omosessuale è oggetto di ricerca scientifica relativamente nuovo. Ai fini di un'indagine sarebbe, perciò, giovevole avvicinarsi all'argomento dapprima considerando separatamente i fattori causali nell'omosessualità maschile e nella prostituzione femminile, per essere poi in grado di valutare quali siano i fattori comuni ad ambedue i fenomeni.

Naturalmente sia l'omosessualità sia la prostituzione presentano allo stesso tempo seri problemi sociali e psicologici. Entrambi i fenomeni comportano il pericolo sociale della seduzione dei giovani, sebbene si sappia ora che la seduzione precoce può avere effetto duraturo solo se la vittima è psicologicamente predisposta verso tale direzione. Per sua natura, la prostituzione è connessa alla promiscuità; molti uomini omosessuali sono incapaci di stabilire attaccamenti duraturi sia per motivi psicologici, sia per ragioni sociali; e sono spesso costretti ad agire in maniera promiscua.

Queste sono alcune delle analogie più ovvie e superficiali; ricerche più approfondite hanno rivelato analogie più intime e significative.

Uno dei fattori più sorprendenti che si ritrova comunemente nella esplorazione psicoanalitica di donne prostitute è la rilevante omosessualità inconscia; un numero relativamente alto di esse consiste di lesbiche praticanti. La prevalente frigidità delle prostitute sembra essere più intimamente connessa con l'elemento omosessuale piuttosto che con il loro atteggiamento “professionale”, sebbene la mancanza di risposta sessuale è spesso limitata ai loro clienti, mentre scompare con i loro amanti. In analogia con l'omosessualità maschile, le inclinazioni lesbiche derivano da difficoltà precoci nella soluzione di problemi pre-edipici ed edipici.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.