Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: PEP-Web Archive subscribers can access past articles and books…

PEP-Web Tip of the Day

If you are a PEP-Web Archive subscriber, you have access to all journal articles and books, except for articles published within the last three years, with a few exceptions.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Morra, M. (1983). Freud e Klein: applicazioni nella clinica. Rivista Psicoanal., 29(2):206-212.

(1983). Rivista di Psicoanalisi, 29(2):206-212

Freud e Klein: applicazioni nella clinica

Mauro Morra

Freud cita Melanie Klein solo tre volte. E questo nonostante che il lavoro scientifico e clinico di entrambi si sia largamente sovrapposto nel tempo. Due di queste citazioni sono di consenso, ma estremamente genetiche; la terza è di aperto dissenso sull'opinione espressa da Melanie Klein a proposito del periodo di insorgenza del complesso edipico.

Non intendo affrontare questo problema, anche se interessante, né considerare quanto abbiano giocato le polemiche fra Melanie Klein e la figlia di Freud, Anna (come alcuni suggeriscono). Preferisco scegliere uno dei numerosi punti in cui mi pare che l'opera di Freud abbia costituito una piattaforma su cui si è costruito il pensiero di Melanie Klein, tanto da poter essere considerata come una anticipazione, seppure vaga e imprecisa, dello stesso.

In Inibizione, sintomo e angoscia (Addenda C) Freud considera una situazione psichica che ci è familiare, e cioè la presenza di un estraneo al posto della madre. Freud spiega inizialmente la angoscia del bambino come la conseguenza del pericolo di perdere l'oggetto, ignorando la presenza dell'estraneo. Poi afferma che la sua angoscia è senz'altro più complicata e merita una discussione più approfondita.

Più

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.