Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To copy parts of an article…

PEP-Web Tip of the Day

To copy a phrase, paragraph, or large section of an article, highlight the text with the mouse and press Ctrl + C. Then to paste it, go to your text editor and press Ctrl + V.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Petacchi, G. (1989). Analisi di logoramento. Rivista Psicoanal., 35(4):867-887.
    

(1989). Rivista di Psicoanalisi, 35(4):867-887

Analisi di logoramento Language Translation

Giancarlo Petacchi

Sono portato a pensare che in generale di errori si parli sempre troppo poco sia nelle scienze che in altri campi, per non dire poi della politica dove l'infallibilità sembra una virtù di cui ogni esponente si sente quotidianamente portatore.

Sostiene Racker (1957): “La scarsezza di ricerca scientifica sul controtransfert deve essere determinata dal rifiuto degli analisti del loro stesso controtransfert — rifiuto che esprime conflitti non risolti con le loro ansie primitive e primitivi sentimenti di colpa. Questi conflitti sono intimamente connessi con quegli ideali infantili che sopravvivono a causa della insufficienza dell'analisi didattica proprio di quei problemi transferali che in seguito influenzeranno il controtransfert dell'analista. Queste insufficienze dell'analisi personale sono a loro volta dovute ai problemi controtransferali insufficientemente risolti degli analisti didatti, per come dimostrerò in seguito. Siamo così in un circolo vizioso; ma siamo anche in grado di vedere dove esso può essere interrotto.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.