Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To zoom in or out on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Are you having difficulty reading an article due its font size? In order to make the content on PEP-Web larger (zoom in), press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the plus sign (+). Press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the minus sign (-) to make the content smaller (zoom out). To go back to 100% size (normal size), press Ctrl (⌘Command on the Mac) + 0 (the number 0).

Another way on Windows: Hold the Ctrl key and scroll the mouse wheel up or down to zoom in and out (respectively) of the webpage. Laptop users may use two fingers and separate them or bring them together while pressing the mouse track pad.

Safari users: You can also improve the readability of you browser when using Safari, with the Reader Mode: Go to PEP-Web. Right-click the URL box and select Settings for This Website, or go to Safari > Settings for This Website. A large pop-up will appear underneath the URL box. Look for the header that reads, “When visiting this website.” If you want Reader mode to always work on this site, check the box for “Use Reader when available.”

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Savoia, V. (1991). Rigore e flessibilità nel setting psicoanalitico: due termini in antitesi?. Rivista Psicoanal., 37(4):821-865.

(1991). Rivista di Psicoanalisi, 37(4):821-865

Rigore e flessibilità nel setting psicoanalitico: due termini in antitesi? Language Translation

Viviana Savoia

Fin dalla nascita della psicoanalisi, il setting è stato oggetto di studio e di problematiche riflessioni da parte degli analisti, che ne hanno approfondito sempre più il significato ed il valore. Esso è stato definito da Winnicott (1956) come situazione analitica, costituita dall'“insieme di tutti i particolari che riguardano la conduzione dell'analisi”, al di fuori del lavoro interpretativo. Bleger (1967) preferisce invece includere nel termine “situazione psicoanalitica” la “totalità dei fenomeni inerenti la relazione terapeutica tra analista e paziente” e distinguere in essa un processo (insieme delle variabili) ed un non-processo o setting (contesto costante che comprende il ruolo dell'analista, il complesso dei fattori spaziali e temporali, gli orari, il pagamento, le interruzioni, etc.). Secondo Etchegoyen (1986), per contro, la situazione analitica non è l'insieme di costanti e variabili, ma possiede maggiore autonomia ed ha con il processo lo stesso rapporto che lo stato attuale ha con l'evoluzione della storia clinica. Liberman (1970-1972) distingue il setting dal metasetting o contingenze di carattere sociale che agiscono sul setting dall'esterno (es.: inflazione, festività nazionali, etc.).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.