Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To convert articles to PDF…

PEP-Web Tip of the Day

At the top right corner of every PEP Web article, there is a button to convert it to PDF. Just click this button and downloading will begin automatically.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Molone, P. (1994). Serge Viderman Il denaro — In psicoanalisi e al di là Traduzione di Alessandro Serra. Raffaello Cortina Ed., Milano 1993, 206 pagine, 22.000 lire (De l'argent, en psychoanalyse et au-delà. Presses Universitaires de France, 1992).. Rivista Psicoanal., 40(1):165-166.
    

(1994). Rivista di Psicoanalisi, 40(1):165-166

SCHEDE

Serge Viderman Il denaro — In psicoanalisi e al di là Traduzione di Alessandro Serra. Raffaello Cortina Ed., Milano 1993, 206 pagine, 22.000 lire (De l'argent, en psychoanalyse et au-delà. Presses Universitaires de France, 1992).

Paola Molone

Questo è il primo libro di Serge Viderman ad essere tradotto e pubblicato in Italia, ed anche l'ultimo che egli abbia scritto: infatti è morto nel 1992, anno dell'edizione francese. È un'opera minore rispetto alle precedenti — La construction de l'espace analytique (1970 e 1982), Le Celeste et le sublunaire (1977), Le disséminaire (1987) — ma ricca di spunti interessanti, scritta in maniera vivace e brillante, spesso provocatoria, con qualche punta di polemica amarezza nei confronti dell'istituzione psicoanalitica (Viderman informa il lettore di avere subito un processo di espulsione da parte della Società francese ed internazionale). Una ventina di capitoli, di disuguale ampiezza, costituiscono una sorta di libere variazioni sul tema: le riflessioni sul denaro prendono spunto, oltre che dalla teoria e dalla clinica psicoanalitiche, dalla filosofia, dalla linguistica, dall'economia, dalla storia, dalla religione ebraica, dalla letteratura, dal cinema. È in questo ambito di riferimenti che Viderman preferisce collocare la psicoanalisi, la cui specificità viene individuata nella “creazione di senso”, attraverso il lavoro a due della coppia analitica. Una rilettura critica dei testi freudiani sottrae il problema dell'analità a un modello strettamente pulsionale, per considerarlo in un ambito relazionale e culturale: il bambino attribuisce alle proprie feci solo l'importanza che esse hanno per la madre e l'ambiente familiare, ed è così che queste acquistano un prezzo, un valore di scambio o una potenzialità conflittuale.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.