Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see papers related to the one you are viewing…

PEP-Web Tip of the Day

When there are articles or videos related to the one you are viewing, you will see a related papers icon next to the title, like this: RelatedPapers32Final3For example:

2015-11-06_09h28_31

Click on it and you will see a bibliographic list of papers that are related (including the current one). Related papers may be papers which are commentaries, responses to commentaries, erratum, and videos discussing the paper. Since they are not part of the original source material, they are added by PEP editorial staff, and may not be marked as such in every possible case.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Zennaro, C. (1994). Peter L. Giovacchini Countertransference, Triumphs and Catastrophes Jason Aronson, Northvale, 1989, 355 pagine.. Rivista Psicoanal., 40(2):316-318.

(1994). Rivista di Psicoanalisi, 40(2):316-318

Peter L. Giovacchini Countertransference, Triumphs and Catastrophes Jason Aronson, Northvale, 1989, 355 pagine.

Review by:
Carla Zennaro

Mi permetto di segnalare un libro non recentissimo, perché l'ho trovato di grande utilità nel lavoro quotidiano con patologie gravi, tanto che ad esso ricorro quando sono colta da dubbi ed interrogativi (ed accade spesso). Giovacchini è professore di psichiatria e se ne sente tutta l'esperienza e lo spessore quando scrive dei suoi pazienti; è psicoanalista e se ne avverte tutta la profondità ed abilità nella presentazione dei casi clinici e nel passaggio alla teorizzazione. Ha pubblicato parecchio, tra cui Treatment of primitive mental states (1979) e Developmental disorders, the transitional space in mental breakdown and creative integration (1986), che, a mio avviso, sono opere fondamentali. Nel 1990 ha curato l'edizione di Tactics and techniques in psychoanalytic therapy. The implications of Winnicott's contributions, dove, essendoci l'apporto di diversi autori (tra cui Renata Gaddini) meno spicca il suo pensiero. Per assaporare appieno “Controtransfert, trionfi e catastrofi”, è consigliabile leggere i due volumi sopra menzionati: pur tuttavia il libro è del tutto comprensibile anche senza una precedente conoscenza del pensiero dell'autore. Questi ha la dote di scrivere con uno stile semplice ed efficace (perché ha idee chiare da comunicare), ma pure, in tutta onestà (qualità rara), presenta in modo franco ed esplicito anche i suoi dubbi, le sue esitazioni, le sue delusioni, senza per questo essere esibizionista.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.