Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see translations of Freud SE or GW…

PEP-Web Tip of the Day

When you hover your mouse over a paragraph of the Standard Edition (SE) long enough, the corresponding text from Gesammelte Werke slides from the bottom of the PEP-Web window, and vice versa.

If the slide up window bothers you, you can turn it off by checking the box “Turn off Translations” in the slide-up. But if you’ve turned it off, how do you turn it back on? The option to turn off the translations only is effective for the current session (it uses a stored cookie in your browser). So the easiest way to turn it back on again is to close your browser (all open windows), and reopen it.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Zennaro, C. (1997). Giovanni Gozzetti (1996) La tristezza vitale. Psicopatologia e fenomenologia della melancolia. Marsilio, Venezia, pagine, 185, Lit. 32.000.. Rivista Psicoanal., 43(3):468-473.

(1997). Rivista di Psicoanalisi, 43(3):468-473

Giovanni Gozzetti (1996) La tristezza vitale. Psicopatologia e fenomenologia della melancolia. Marsilio, Venezia, pagine, 185, Lit. 32.000.

Review by:
Carla Zennaro

Una prefazione incisiva ed essenziale di Borgna ed una postfazione ampia e variegata di Resnik rendono ardua l'opera del recensore.

Dirò subito che si tratta di un libro stimolante che, benché rivolto anche ad un pubblico di non specialisti — e senz'altro lo è per la sua scorrevolezza e chiarezza —, è tuttavia un'opera difficile. E pure impegnativa ed intrigante: impegnativa per coloro che non siano, nel contempo, addentro alla fenomenologia psichiatrica ed alla psicoanalisi; ma soprattutto intrigante per i cultori “puri” delle due scienze. Io l'ho letta alcune volte. Sono state letture faticose, perché mi hanno “costretta” a ripercorrere il pensiero di alcuni degli autori alle cui concezioni Gozzetti fa maggiormente e più frequentemente riferimento. Ed ecco, allora, il rispolverare in modo particolare il Binswanger di Melanconia e mania ed il Tellenbach di Melancolia, ma anche Jaspers, Minkowski e Borgna da un lato, e dall'altro Abraham, Freud, Klein, Jacobson, Rosenfeld, Meltzer etc. per nominare solo i più noti.

Lo scritto di Gozzetti spazia dall'interrogativo se la depressione sia malattia umana o accadimento biologico all'esposizione delle premesse metodologiche, dagli aspetti semeiologici alla descrizione della personalità premelancolica e alla narrazione della crisi melancolica.

Nella sua formazione professionale, Gozzetti passa attraverso la psicopatologia fenomenologica e la psicoanalisi personale. Di queste due esperienze e di queste due posizioni teoriche differenti ha fatto tesoro nella pratica clinica e ne ha cercato i punti di contatto e di completamento.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.