Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see translations of this article…

PEP-Web Tip of the Day

When there are translations of the current article, you will see a flag/pennant icon next to the title, like this: 2015-11-06_11h14_24 For example:

2015-11-06_11h09_55

Click on it and you will see a bibliographic list of papers that are published translations of the current article. Note that when no published translations are available, you can also translate an article on the fly using Google translate.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Molone, P. (1997). Temas de Psicoanálisis (1996). Vol. 1. Sociedad Española de Psicoanálisis, Barcelona, 220 pagine, s.i.p.. Rivista Psicoanal., 43(3):491-494.
    

(1997). Rivista di Psicoanalisi, 43(3):491-494

RIVISTE STRANIERE

Temas de Psicoanálisis (1996). Vol. 1. Sociedad Española de Psicoanálisis, Barcelona, 220 pagine, s.i.p.

Review by:
Paola Molone

In occasione del congresso sulla sessualità, presentiamo alcuni articoli su questo argomento, tratti dalla rivista Temas, edita a Barcellona, sede del congresso.

Questa nuova pubblicazione annuale della Sociedad Española de Psicoánalisis (costituitasi nel 1957 e con sede a Barcellona) si propone di alternare numeri centrati sulla prospettiva clinica con altri dedicati a questioni tecniche e a nessi interdisciplinari, comprese le applicazioni della psicoanalisi a diverse aree della cultura.

In questo primo numero, R. Bassols (attuale presidente della SEP) e J. Coderch in “Para un esclarecimiento estructural de las perversiones” ricercano una maggiore comprensione della struttura delle perversioni attraverso una revisione critica delle diverse e spesso contrastanti posizioni del più recente pensiero psicoanalitico sull'argomento. Un'ampia panoramica, ma con alcuni limiti: i testi citati arrivano fino ai primi anni Ottanta, e non vengono presi in considerazione alcuni importanti contributi, come ad esempio quelli di Khan, Limentani, Stoller. L'interesse degli Autori si rivolge in particolare agli autori postkleiniani, in quanto pongono l'accento sugli aspetti perversi che si manifestano, in maniera permanente o transitoria, in ogni relazione analitica, più che sulla perversione come entità nosologica e fenomenologica. Ma vengono ampiamente discussi anche i contributi di autori italiani e, soprattutto, francesi.

Dopo alcuni accenni alle prime ipotesi di Freud sulla perversione come organizzazione mentale complessa e non più soltanto come risultato di fissazioni alla sessualità pregenitale, la panoramica sul pensiero contemporaneo si apre con una sintesi del contributo di Rosenfeld, il quale ha sottolineato come la struttura mentale perversa (al di là di eventuali specifici comportamenti sessuali) sia caratterizzata da relazioni interne sadomasochistiche tra parti del Sé e oggetti interni, contro una sana dipendenza libidica, e dalla fusione patologica delle pulsioni libidiche e distruttive, che porta all'erotizzazione della distruttività.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.