Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To download the bibliographic list of all PEP-Web content…

PEP-Web Tip of the Day

Did you know that you can download a bibliography of all content available on PEP Web to import to Endnote, Refer, or other bibliography manager? Just click on the link found at the bottom of the webpage. You can import into any UTF-8 (Unicode) compatible software which can import data in “Refer” format. You can get a free trial of one such program, Endnote, by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Izzo, E.M. (1998). Quale analista per il paziente “grave”. Rivista Psicoanal., 44(4):695-718.

(1998). Rivista di Psicoanalisi, 44(4):695-718

Quale analista per il paziente “grave”

Ezio Maria Izzo

“Sarà per questo da respingere l'analisi dei casi del genere, perché rimane infruttuosa? Non lo credo affatto. Noi abbiamo il diritto, anzi il dovere, di condurre la ricerca senza preoccuparci di un utile immediato. Alla fine - dove e quando non sappiamo - ogni pezzettino di conoscenza si trasformerà in potere, anche in potere terapeutico” (Freud 1915-17, 418).

La ricerca nel campo dei casi gravi ha ispirato il lavoro di un gruppo di studio del Centro Psicoanalitico di Roma, formatosi cinque anni fa.

Queste pagine rappresentano la personale elaborazione dell'autore su alcuni argomenti affrontati nel gruppo: non è quindi un lavoro compiuto, ma una serie di annotazioni il cui filo conduttore è da trovare nel tema della relazione analitica e degli aspetti di realtà dell'esperienza analitica.

Nell'introduzione al libro La relazione analitica, frutto del lavoro di tredici analisti, si legge a proposito dell'adozione di nuovi modelli “rivoluzionari o riformistici” rispetto alla psicoanalisi classica, ed in particolare rispetto alla proposta innovativa costituita dai “parametri” di Eissler (1953), che: “Questo criterio, permettendo un progressivo ampliamento del gruppo delle persone suscettibili di cura (bambini, psicotici, gruppi, ‘borderline’, soggetti istituzionalizzati etc.),

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.