Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see Abram’s analysis of Winnicott’s theories…

PEP-Web Tip of the Day

In-depth analysis of Winnicott’s psychoanalytic theorization was conducted by Jan Abrams in her work The Language of Winnicott. You can access it directly by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Berti Ceroni, G. (2000). Psicoanalisi e neuroscienze Lo stato attuale dei segni di attenzione, convergenze e collaborazioni. Rivista Psicoanal., 46(1):119-130.

(2000). Rivista di Psicoanalisi, 46(1):119-130

NOTE

Psicoanalisi e neuroscienze Lo stato attuale dei segni di attenzione, convergenze e collaborazioni

Giuseppe Berti Ceroni

È ben noto come Freud fosse convinto che si sarebbe potuto trovare un fondamento biologico alle scoperte della psicoanalisi nella conoscenza della mente e della psicopatologia. È altrettanto noto come non tutti i primi psicoanalisti fossero altrettanto convinti che altre scienze, sperimentali, potessero portare un contributo: nel pieno della polemica con Jung, Ferenczi, al Congresso di Norimberga del 1908, diceva: “La psicologia sperimentale è peraltro sì veritiera, ma da essa possiamo imparare molto poco; la psicoanalisi è “inesatta”, ma è in grado di rivelarci insospettate connessioni e di scoprire strati della psiche restati fino ad allora inaccessibili” (Ferenczi, 1911, 147) e quel che dice a proposito della psicologia sperimentale può ragionevolmente traslarsi alle neuroscienze. La debolezza delle neuroscienze per molti decenni successivi e il vigoroso spirito chauvinista e romantico della psicoanalisi hanno per molto tempo lasciato psicoanalisti, e neuroscienziati, sostanzialmente indifferenti gli uni agli altri. Per brevità, rimando il lettore agli articoli di Scalzone e di Solms sul recente (1997) volume di Psiche appunto dedicato a psicoanalisi e neuroscienze per un'informazione su quanto pochi siano stati fino a un recente passato gli scritti di psicoanalisti su questo argomento.

Lo sviluppo delle neuroscienze e delle discipline psicologiche, farmacologiche ed epidemiologiche fondate sull'uso di procedure empiriche, via via più impetuoso nel corso degli ultimi decenni, ha spinto la psicoanalisi in una posizione di debolezza e per certi versi di marginalità.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.