Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To find an Author in a Video…

PEP-Web Tip of the Day

To find an Author in a Video, go to the Search Section found on the top left side of the homepage. Then, select “All Video Streams” in the Source menu. Finally, write the name of the Author in the “Search for Words or Phrases in Context” area and click the Search button.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Braun, A. (2003). Psyche. Zeitschrift für Psychoanalyse und ihre Anwendungen 55esimo anno, nn. 1-12, 2001 Klett-Cotta, Stuttgart, 1360 pagine, DM 190 (98 Euro).. Rivista Psicoanal., 49(1):233-237.

(2003). Rivista di Psicoanalisi, 49(1):233-237

RIVISTE STRANIERE

Psyche. Zeitschrift für Psychoanalyse und ihre Anwendungen 55esimo anno, nn. 1-12, 2001 Klett-Cotta, Stuttgart, 1360 pagine, DM 190 (98 Euro).

Review by:
Andrea Braun

Nella scheda precedente ho segnalato la possibilità di consultare in rete il sito della Rivista all'indirizzo: www.psyche.de e torno sull'argomento per presentare al lettore alcune notizie che potrebbero essere utili per conoscere le radici culturali di Psyche. Mi soffermo, quindi, sulla pagina dedicata alla “Selbstdarstellung” (autopresentazione) della Rivista che si confronta con la propria storia. Ne rilevo alcuni dati che contrassegnano una sequenza evolutiva: la Rivista nasce nel 1947 come Annuario della psicologia del profondo e dell'antropologia poi l'Annuario diventa Rivista, e infine, nella versione attuale, porta il nome di Psyche, col sottotitolo: Rivista di psicoanalisi e delle sue applicazioni, aggiunto per mettere in evidenza come Psyche intenda diffondere quei contributi che, con l'ausilio degli strumenti psicoanalitici, si prefiggono di focalizzare sviluppi ed evoluzioni nei campi culturale, sociale e politico. “S'intende con ciò”, precisa il direttore, “l'interpretazione di opere d'arte, della letteratura e della musica, ma anche tematiche legate alla storia recente (inclusa la storia della psicoanalisi), alla politica, alla sociologia, all'etnologia e alla ricerca delle donne (Frauenforschung)” (trad. mia). Fin dagli anni '70 e, soprattutto, negli anni '80 la Rivista aveva pubblicato lavori volti ad analizzare il coinvolgimento attivo e passivo della psicoanalisi tedesca, dei suoi rappresentanti e delle sue istituzioni, col nazionalsocialismo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.