Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To zoom in or out on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Are you having difficulty reading an article due its font size? In order to make the content on PEP-Web larger (zoom in), press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the plus sign (+). Press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the minus sign (-) to make the content smaller (zoom out). To go back to 100% size (normal size), press Ctrl (⌘Command on the Mac) + 0 (the number 0).

Another way on Windows: Hold the Ctrl key and scroll the mouse wheel up or down to zoom in and out (respectively) of the webpage. Laptop users may use two fingers and separate them or bring them together while pressing the mouse track pad.

Safari users: You can also improve the readability of you browser when using Safari, with the Reader Mode: Go to PEP-Web. Right-click the URL box and select Settings for This Website, or go to Safari > Settings for This Website. A large pop-up will appear underneath the URL box. Look for the header that reads, “When visiting this website.” If you want Reader mode to always work on this site, check the box for “Use Reader when available.”

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Abadi, S. (2003). Tra la frontiera e la rete: note per una metapsicologia della libertà. Rivista Psicoanal., 49(2):279-298.

(2003). Rivista di Psicoanalisi, 49(2):279-298

Tra la frontiera e la rete: note per una metapsicologia della libertà

Sonia Abadi

Sono sempre più convinto dell'esistenza di un'intelligenza collettiva: colui che firma è solo il più audace, o il più vicino a trasformare il suo desiderio in parola scritta.

(Alejandro Piscitelli, Ciberculturas, 2002)

Scienziati, intellettuali, artigiani: forse gli psicoanalisti non possono che abitare un luogo di frontiera. In tal caso, prima di chiederci che tipo di frontiera sia, dobbiamo risolvere una questione preliminare: da quale punto di vista ci poniamo, da quello di conquistatori, cartografi, poliziotti di confine… o forse di contrabbandieri?

Luogo di traffico e di scambio, foro romano, agora greca, bazar persiano, oasi in cui si incrociano le carovane, Internet si propone come primo ambito che accoglierà un avvicinamento tra psicoanalisti.

Troppo virtuale per il mio gusto? Un antidoto esiste: rievocare gli incontri con persone reali, le appassionate polemiche con gli altri e i loro testi, i momenti di complicità nei caffè e nei corridoi, quando si condividono dubbi e audaci ipotesi.

Raramente ho incontrato affinità teoriche che non fossero accompagnate da altre affinità più profonde e vitali. Confessioni di crisi esistenziali o professionali. Umorismo, gioco, indignazione condivisa. Ma anche confidenze su passioni più o meno segrete: il cinema, la scultura, il golf. Oppure il ballo, i cani, la cucina.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.