Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save articles in ePub format for your eBook reader…

PEP-Web Tip of the Day

To save an article in ePub format, look for the ePub reader icon above all articles for logged in users, and click it to quickly save the article, which is automatically downloaded to your computer or device. (There may be times when due to font sizes and other original formatting, the page may overflow onto a second page.).

You can also easily save to PDF format, a journal like printed format.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Manfredi, S.T. (2006). Il transfert dai nostri giorni a Freud. Rivista Psicoanal., 52(2):351-399.

(2006). Rivista di Psicoanalisi, 52(2):351-399

Il transfert dai nostri giorni a Freud

Stefania Turillazzi Manfredi

Vorrei che qualcuno sapesse strapparmi le penne non mie, ma con chiarezza di giudizio e per la sola distinzione della forza e della bellezza dei ragionamenti. Poiché io, che per mancanza di memoria mi trovo in ogni momento nell'impossibilità di distinguerli secondo la loro origine, so vedere benissimo, misurando le mie forze,

che il mio terreno non è in alcun modo capace di produrre certi fiori troppo splendidi che vi trovo disseminati, e che tutti i frutti del mio orto non potrebbero controbilanciare.

(M. de Montaigne)

Uno dei piaceri dell'esplorazione bibliografica non informatica è il rinvenimento casuale. Sfogliamo un'annata di una rivista, scorriamo l'indice di un libro e nella indefinitezza di questo processo di ricerca, in un certo senso molto arcaico, ma che io sento come molto psicoanalitico, ci si imbatte nel rinvenimento non voluto, non cercato, ma più prezioso talvolta di ciò che cercavamo.

Sfoglio un vecchio numero della Rivista Argentina di Psicoanalisi e leggo: «Risulta difficile definire un concetto che lì per lì sembra tutto (de pronto es todo) e dopo è soltanto un'ombra che sparisce quando crediamo di averla afferrata».

Che cosa è il transfert? A questa domanda fondamentale si collegano altri interrogativi. Che cosa si trasferisce? Si trasferiscono impulsi, desideri, sentimenti, rappresentazioni, storie? E poi qual'è il valore terapeutico del transfert?

Che cosa è il transfert? Domanda difficile.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.