Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: PEP-Web Archive subscribers can access past articles and books…

PEP-Web Tip of the Day

If you are a PEP-Web Archive subscriber, you have access to all journal articles and books, except for articles published within the last three years, with a few exceptions.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Argentieri, S. (2006). Glauco Carloni: La meravigliosa avventura della psicoanalisi Scritti scelti 1974-2001 Rimini, Guaraldi, 2005. Rivista Psicoanal., 52(3):825-829.

(2006). Rivista di Psicoanalisi, 52(3):825-829

Glauco Carloni: La meravigliosa avventura della psicoanalisi Scritti scelti 1974-2001 Rimini, Guaraldi, 2005

Review by:
Simona Argentieri

La meravigliosa avventura della psicoanalisi, che raccoglie scritti scelti di Glauco Carloni dal 1974 al 2001, non è — ovviamente — un libro di attualità. Che sollievo.

Sono sempre più infastidita, infatti, non tanto da ciò che è attuale (non voglio annoverarmi tra quegli anziani bisbetici che odiano il nuovo e il futuro), quanto dall'uso che del concetto di attualità fa la nostra cultura (si fa per dire) come se fosse un valore in sé, a prescindere dai contenuti In una sorta di «iperpresente», c'è a parer mio una compulsione a cercare gli aspetti di novità negli accadimenti e nelle idee; e per contro una negazione della memoria del passato, della concatenazione degli eventi e della costruzione progressiva del senso delle cose. Ciò accade non solo nell'area deputata alla fuggevole quotidianità della informazione mediatica, ma persino nell'ambito teorico e clinico della psicoanalisi, dove con mio (fortunatamente non solo mio) grande sconcerto si sentono alcuni giovani e pseudo-giovani che ritengono superfluo leggere Freud, o che considerano superati i quesiti metapsicologici. Penso ad esempio a certe frange dell'intersoggettivismo, che celebrano una versione riduttiva dell'hic et nunc, in un collasso di autoreferenzialità impoverita della dimensione temporale intra ed intersoggettiva, che rasenta la negazione del concetto stesso di transfert come presente colorato dal passato e come futuro ipotecato dal presente.

Il

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.