Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save articles in ePub format for your eBook reader…

PEP-Web Tip of the Day

To save an article in ePub format, look for the ePub reader icon above all articles for logged in users, and click it to quickly save the article, which is automatically downloaded to your computer or device. (There may be times when due to font sizes and other original formatting, the page may overflow onto a second page.).

You can also easily save to PDF format, a journal like printed format.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Semi, A.A. (2006). Uno sguardo sugli Scritti di tecnica di Freud. Rivista Psicoanal., 52(4):1107-1115.

(2006). Rivista di Psicoanalisi, 52(4):1107-1115

Uno sguardo sugli Scritti di tecnica di Freud

Antonio Alberto Semi

Ritornare sugli scritti di tecnica di Freud è difficile per più di un motivo. Esiste, innanzitutto, una letteratura abbondante sulla tecnica psicoanalitica e quasi ognuno di questi scritti fa riferimento a quelli di Freud. In secondo luogo, se si possono — e sono stati storicamente — isolare alcuni scritti Freudiani qualificandoli come «scritti di tecnica» è anche vero che osservazioni sulla tecnica della psicoanalisi si trovano disseminati in molti altri scritti. In terzo luogo, molto spesso non viene differenziata la tecnica dal metodo psicoanalitico. E, infine, quando si parla di tecnica si rischia di isolare o talvolta di scindere questa parte della psicoanalisi dal resto, col quale invece è intimamente connessa.

Freud stesso sosteneva che la argomentazione «pars pro toto» era una delle modalità più frequenti di opposizione alla psicoanalisi: se ne assume una parte, la si ipervalorizza, poi la si critica e, infine, la si getta assieme al resto, che non viene neppure esaminato. L'intento limitato di questa nota è dunque quello di esaminare alcuni scritti di tecnica di Freud al fine di metterne in evidenza alcune costanti e, allo stesso tempo, per consentirne una collocazione all'interno dell'opera Freudiana nel suo complesso. Userò in questa nota dei termini «metodo» e «tecnica» nel loro significato più piano e quotidiano, per cui il metodo è un criterio generale ed astratto relativo alla modalità coerente di esame di un determinato oggetto, la tecnica è invece l'insieme degli strumenti singoli che vengono adoperati per regolare lo svolgimento concreto di un'attività.

Sul metodo e sulla tecnica, Freud era piuttosto restio a scrivere.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.