Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To contact support with questions…

PEP-Web Tip of the Day

You can always contact us directly by sending an email to support@p-e-p.org.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

De Masi, F. (2010). La memoria e la riparazione. Rivista Psicoanal., 56(2):391-408.

(2010). Rivista di Psicoanalisi, 56(2):391-408

La memoria e la riparazione

Franco De Masi

Mortal cosa son io, fattura umana.

Tutto mi turba, un soffio sol m'abbatte.

Il tempo che mi crea quel mi combatte.

CLAUDIO MONTEVERDI, Il ritorno di Ulisse in patria

Libretto di GIACOMO BADOARO

La morte fa parte integrante della vita; sebbene sia suscitatrice di angoscia, è proprio l'idea del limite temporale dell'esistenza a dare significato alla nostra esistenza. Se la morte limita la vita, senza di essa l'uomo non sarebbe un uomo. Il desiderio inconfessato di immortalità presente in ogni uomo trova una sua gustosa rappresentazione in un racconto di Isaac Asimov in cui un robot, che scopre di essere cosciente e sensibile, decide di farsi uomo. Tenta allora di trasformare la sua struttura metallica in qualcosa di simile alla costituzione umana. Ma quest' operazione, tecnicamente percorribile, non riesce ad inserirlo nel consorzio umano e a farlo accettare dagli altri uomini perché il suo cervello positronico, virtualmente immortale, lo rende inumano per definizione.

IL PARADOSSO DELL'IMMORTALITÀ

Cosa sarebbe la vita senza la morte? Qualcosa di piatto ed esasperatamente noioso. Noi siamo abituati alla scomparsa, al giorno e alla notte, alle stagioni che finiscono, ogni cosa nella natura segue un ciclo. La morte rappresenta un lutto necessario senza il quale la vita non avrebbe significato.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.