Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To suggest new content…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you would like to suggest new content, click here and fill in the form with your ideas!

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Zanette, M. (2011). Journal of Child Psychotherapy Vol. 34, n. 1, 2009 London, Routledge. Rivista Psicoanal., 57(4):1077-1082.
    

(2011). Rivista di Psicoanalisi, 57(4):1077-1082

Riviste straniere

Journal of Child Psychotherapy Vol. 34, n. 1, 2009 London, Routledge

Mirella Zanette

La felice scelta editoriale di raccogliere in un numero monotematico i contributi della Conferenza annuale della ACP (Association of Child Psychotherapists) del 2008 sull'identità di genere merita una recensione accurata.

Domenico Di Ceglie, nel primo contributo («Engaging young people with atypical gender identity development in therapeutic work: a developmental approach»), mostra come adolescenti con disturbi dell'identità di genere — e le loro famigliepossano essere motivati a cercare aiuto all'interno di un servizio nazionale specializzato, che, integrando varie competenze, usa protocolli autorizzati di intervento: una sicurezza, questa, per utenti e professionisti, anche se talvolta le organizzazioni di autoaiuto ritengono troppo lenti gli approcci e le procedure. E comunque, il campo e il lavoro sono sotto tensione: si prestano a polarizzazioni, fedi, controversie che, per un verso, rendono il lavoro interessante, per un altro, mettono sotto pressione anche il professionista. Che si trova a lavorare sul filo del rasoio: perché fragile è il legame tra mente e corpo e angosciante il sentimento di disarmonia tra l'autopercezione del soggetto e la realtà fisica del corpo; perché dalla pubertà in poi diventa urgente riadattare il corpo alla percezione, pena un sentimento di catastrofe; perché l'esperienza di stigma e di persecuzione — dell'adolescente e della sua famiglia — può permeare in modo conscio o inconscio anche il professionista che rischia di perdere una visione bilanciata e di essere spinto all'acting out.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.